it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Come nascondere le informazioni personali sullo schermo di accesso di Windows 10

Come nascondere le informazioni personali sullo schermo di accesso di Windows 10


Se si accede a Windows con un account Microsoft, la schermata di accesso di Windows 10 mostra il nome e l'indirizzo e-mail per l'ultimo utente che ha effettuato l'accesso. È comodo, ma se utilizzi il tuo computer in pubblico o lo lasci incustodito, potresti non voler che le persone siano in grado di vedere quelle informazioni personali. Ecco come nasconderlo.

La stessa schermata di blocco non mostra le tue informazioni di accesso, ma con un semplice clic o tocco, chiunque può rivelare la schermata di accesso che lo fa. Per impostazione predefinita, la schermata di accesso mostra il tuo nome e indirizzo email (o nome utente se non stai utilizzando un account Microsoft) e qualsiasi immagine tu abbia associato al tuo account. Se questa è un'informazione che preferiresti non avere i passanti a conoscenza, abbiamo la soluzione.

Nascondi il tuo indirizzo email con una semplice impostazione

Se non ti dispiace chi vede il tuo nome utente e la tua immagine , ma voglio solo nascondere il tuo indirizzo e-mail dalla schermata di accesso, l'aggiornamento dell'anniversario di Windows 10 ha finalmente aggiunto un modo per farlo. Accendere Impostazioni premendo Windows + I. Nella schermata Impostazioni principali, fai clic su "Account".

Nella schermata Account, fai clic su "Opzioni di accesso" sul lato sinistro.

Sul lato destro, scorri verso il basso verso il basso e gira disattivare l'opzione "Mostra dettagli account (ad es. indirizzo email) sullo schermo di accesso".

Questa impostazione rimuoverà il tuo indirizzo e-mail dalla schermata di accesso, ma lascerà il tuo nome e la tua immagine sul posto. Se si desidera rimuovere anche il proprio nome e la propria immagine, è necessario immergersi nel Registro di sistema o, se si dispone di Windows 10 Pro o Enterprise, utilizzare l'Editor criteri di gruppo. Continua a leggere per vedere come funziona.

Utenti domestici: Nascondi le informazioni personali extra nella schermata di accesso modificando il registro

Se hai Windows 10 Home, dovrai modificare il registro di Windows per apportare queste modifiche . Puoi farlo anche in questo modo se hai Windows 10 Pro o Enterprise, ma ti senti più a tuo agio lavorando nel Registro. (Se si dispone di Pro o Enterprise, tuttavia, si consiglia di utilizzare l'Editor Criteri di gruppo più semplice, come descritto nella sezione successiva.)

Avviso standard: l'Editor del Registro di sistema è uno strumento potente che può rendere il sistema instabile o addirittura inutilizzabile . Questo è un trucco abbastanza semplice e, purché seguiate le istruzioni, non dovreste avere problemi. Detto questo, se non hai mai lavorato prima, considera di leggere come utilizzare l'Editor del Registro di sistema prima di iniziare. E sicuramente esegui il backup del registro (e del tuo computer!) Prima di apportare modifiche.

Per iniziare, apri l'editor del registro premendo Start e digitando "regedit". Premi Invio per aprire l'editor del Registro di sistema e dargli il permesso di apportare modifiche a il tuo PC. Nell'Editor del Registro di sistema, utilizzare la barra laterale sinistra per accedere alla seguente chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINE  SOFTWARE  Microsoft  Windows  CurrentVersion  Policies  System

Nell'elenco di elementi sulla destra, trovare il valore dontdisplaylastusername e double -clicalo.

Imposta il valore su 1 nella casella "Dati valore", quindi fai clic su OK.

Successivamente, creerai un nuovo valore all'interno della chiave di sistema. Nel riquadro sinistro, fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona della cartella Sistema e scegliere Nuovo> Valore DWORD (32 bit). Assegna un nome al nuovo valore DontDisplayLockedUserID.

Ora modificerai quel valore. Fare doppio clic sul nuovo valore DontDisplayLockedUserID e impostare il valore su 3 nella casella "Dati valore".

Fare clic su OK, chiudere l'Editor del Registro di sistema e quindi riavviare il computer per visualizzare le modifiche. Quando accedi di nuovo, non dovresti vedere nessuna immagine o nome dell'utente. Dovrai digitare il tuo nome utente (o indirizzo e-mail se stai utilizzando un account Microsoft) e la password per accedere ogni volta.

Se cambi idea e vuoi mostrare di nuovo queste informazioni nella schermata di accesso, segui le stesse istruzioni, ma imposta entrambi i valori dontdisplaylastusername e DontDisplayLockedUserID su 0.

Scarica il nostro Hack del registro con un clic

Se non hai voglia di immergerti nel Registro di te stesso, abbiamo creato due hack di registro scaricabili Puoi usare. Una modifica nasconde le informazioni personali dalla schermata di accesso e l'altra ripristina le impostazioni predefinite e mostra di nuovo tali informazioni. Entrambi sono inclusi nel seguente file ZIP. Fare doppio clic su quello che si desidera utilizzare, fare clic sulle istruzioni e quindi riavviare il computer.

Schermata di accesso Hacks di informazioni personali

CORRELATI: Come creare i propri blocchi di registro di Windows

Questi hack sono in realtà solo la chiave di sistema, ridotta ai due valori sopra descritti e quindi esportata in un file .REG file. L'esecuzione della modifica "Nascondi informazioni personali all'accesso" modifica il valore di dontdisplaylastusername su 1. Inoltre crea il valore DontDisplayLockedUserID e lo imposta su 3. L'esecuzione dell'hack "Mostra informazioni personali all'accesso" imposta entrambi i valori su 0. E se ti piace giocherellando con il Registro, vale la pena dedicare del tempo a imparare come creare i propri hack del Registro di sistema.

Utenti Pro ed Enterprise: Nascondi informazioni personali extra nella schermata di accesso con Editor criteri di gruppo locali

CORRELATI: Utilizzo Editor criteri di gruppo per modificare il PC

Se si utilizza Windows 10 Pro o Enterprise, il modo più semplice per nascondere il proprio nome e la propria immagine nelle informazioni sullo schermo di accesso è utilizzando l'Editor criteri di gruppo locale. È uno strumento piuttosto potente, quindi se non l'hai mai usato prima, vale la pena prendersi del tempo per imparare cosa può fare. Inoltre, se ti trovi in ​​una rete aziendale, fai un favore a tutti e controlla prima con il tuo amministratore. Se il tuo computer di lavoro fa parte di un dominio, è anche probabile che faccia parte di un criterio di gruppo di domini che sostituirà comunque il criterio del gruppo locale.

In Windows 10 Pro o Enterprise, fai clic su Start, digita gpedit.msc e premere Invio. Nell'Editor criteri gruppo locale, nel riquadro a sinistra, visualizza in dettaglio Configurazione computer> Impostazioni di Windows> Impostazioni di sicurezza> Criteri locali> Opzioni di sicurezza. Sulla destra, trova l'elemento "Accesso interattivo: visualizza le informazioni utente quando la sessione è bloccata" e fai doppio clic su di esso.

Nel menu a discesa nella finestra che si apre, scegli "Non visualizzare le informazioni utente" e quindi fare clic su OK.

Indietro nella stessa cartella nell'Editor Criteri di gruppo locali, trovare l'elemento "Accesso interattivo: non visualizzare l'ultimo nome utente" e fare doppio clic su di esso.

Nella finestra visualizzata, selezionare Abilitato quindi fare clic su OK.

Uscire dall'Editor criteri gruppo locale e riavviare il computer per verificare le modifiche. Se in qualsiasi momento si desidera mostrare nuovamente le informazioni dell'utente nella schermata di accesso, basta seguire la stessa procedura e invertire le due modifiche apportate.

Ed ecco fatto! Se preferisci che le tue informazioni personali non vengano mostrate nella schermata di accesso e non ti dispiace digitare il tuo nome utente o indirizzo e-mail ogni volta che accedi, è un cambiamento facile da fare.


Perché gli SSD più piccoli sono più lenti?

Perché gli SSD più piccoli sono più lenti?

Se ti capita di cercare hardware specifico del computer come gli SSD, ad esempio, potresti aspettarti che quelli più piccoli siano più veloci di quelli più grandi. Ma in realtà è così o è vero il contrario? Il post di Q & A di SuperUser di oggi ha la risposta alla domanda di un lettore curioso. La sessione di domande e risposte di oggi ci viene fornita per gentile concessione di SuperUser, una suddivisione di Stack Exchange, un raggruppamento di siti Web di domande e risposte.

(how-to)

Perché il riavvio di un computer risolve così tanti problemi?

Perché il riavvio di un computer risolve così tanti problemi?

Chiedi a un geek come risolvere un problema che hai sul tuo computer Windows e probabilmente chiederanno "Hai provato a riavviarlo? ? "Sembra una risposta irriverente, ma il riavvio di un computer può effettivamente risolvere molti problemi. Che cosa succede qui? Perché il ripristino di un dispositivo o il riavvio di un programma risolvono così tanti problemi?

(how-to)