it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Ciao Microsoft, interrompi l'installazione di app sul mio PC senza chiedere

Ciao Microsoft, interrompi l'installazione di app sul mio PC senza chiedere


Mi sto ammalando delle app di installazione automatica di Windows 10. App come Facebook ora stanno spuntando dal nulla, e persino la visualizzazione di notifiche che mi implorano di usarle. Non ho installato l'app di Facebook, non gli ho dato il permesso di mostrare le notifiche e non l'ho mai nemmeno usato. Quindi perché mi infastidisce?

Windows 10 è sempre stato un po 'fastidioso per queste app, ma non è sempre stato così male. Microsoft è passata da "abbiamo aggiunto alcune tessere, ma le app non sono installate fino a quando non le hai fatte clic" per "le app ora vengono installate automaticamente sul tuo PC" a "le app installate automaticamente inviano ora le notifiche". È ridicolo.

"L'esperienza utente di Microsoft" è ostile al consumatore ...

CORRELATO: Come sbarazzarsi di "App consigliate" (come Candy Crush) in Windows 10

Tutto grazie a il programma "Microsoft Consumer Experience", che non può essere disabilitato sui normali sistemi Windows 10 Home o Professional. Ecco perché ogni computer con Windows 10 che inizi a utilizzare ha queste app bonus. Le app esatte preinstallate possono variare, ma non ho mai visto un PC Windows 10 senza Candy Crush.

Microsoft Consumer Experience è in realtà un'attività in background che viene eseguita ogni volta che accedi a un PC con Windows 10 con un nuovo account utente per prima volta. Entra in azione e scarica automaticamente app come Candy Crush Soda Saga, FarmVille 2: Country Escape, Facebook, TripAdvisor e qualsiasi altra cosa Microsoft voglia promuovere.

Puoi disinstallare le app dal menu Start, e non dovrebbero ritorna sul tuo account utente lo stesso hardware. Tuttavia, le app torneranno anche ogni volta che accedi a un nuovo PC con lo stesso account Microsoft, costringendoti a rimuoverle su ogni dispositivo che utilizzi. E, se qualcuno accede al tuo stesso PC con il proprio account Microsoft, Microsoft "scaricherà" volentieri anche quelle app per il proprio account. Non c'è modo di dire a Microsoft "smetti di scaricare queste app sul mio PC" o "Non voglio mai queste app su questo account Microsoft".

... e Microsoft non ci permetterà di disabilitarlo

Esiste, tecnicamente, un modo per disabilitare questo e impedire a Windows di installare queste app ... ma è solo per gli utenti di Windows 10 Enterprise e Education. Anche se hai speso $ 200 per una licenza di Windows 10 Professional perché desideri utilizzare il PC per le attività commerciali, Microsoft non ti consente di interrompere "Consumer Experience" su un PC professionale.

Il criterio di gruppo o l'impostazione del registro che disabilita questo funzionalità originariamente funzionante su Windows 10 Home and Professional nell'aggiornamento di novembre 2015, quando Microsoft ha originariamente aggiunto Consumer Experience. Ma Microsoft ha fatto di tutto per far sì che Home and Professional ignori questa impostazione nell'Aggiornamento Anniversario. Ora, solo Enterprise ed Education rispettano questa preferenza.

Queste applicazioni non dovrebbero essere in grado di inviare notifiche

È una cosa per Microsoft dire "quelle app usano solo un po 'di spazio, quindi qual è il danno?" Ma quando le app sono installate di default e iniziano a tormentarti con le pubblicità (intendo le notifiche), è troppo.

Ciò dimostra anche un problema più profondo con il sistema di autorizzazione dell'app di Windows 10. Tutte le app hanno il permesso di mostrarti le notifiche senza chiederti, anche se Microsoft le ha installate sul tuo PC in base ai tuoi desideri. Puoi disabilitare le notifiche per una singola app, ma tutte le app ricevono il permesso di inviarle quando vengono installate. Su un iPhone o iPad, le app non ricevono il permesso di mostrarti le notifiche finché non ti chiedono gentilmente.

Forse il sistema di autorizzazioni di Microsoft avrebbe senso se Windows 10 non installava automaticamente le app sui nostri PC. Ma poiché Microsoft imporrà queste app a noi, il minimo che potrebbero fare è chiedergli prima di inviare notifiche.

Microsoft ha inserito un gestore di password di cui l'estensione del browser non era sicura

Microsoft ha persino causato alcuni problemi agli utenti con questa caratteristica. Microsoft ha precedentemente associato il gestore di password "Keeper" con Windows 10, che ha richiesto agli utenti di installare un plug-in del browser. Secondo il ricercatore della sicurezza di Google Tavis Ormandy, quel plug-in presentava un bug che causava "un completo compromesso della sicurezza di Keeper, consentendo a qualsiasi sito web di rubare qualsiasi password".Il difetto di sicurezza non era in realtà nell'app Keeper installata da Microsoft, ma nell'estensione del browser di Keeper chiedeva l'installazione. In teoria, quasi tutti quelli che utilizzano un gestore di password probabilmente installerebbero la relativa estensione del browser, poiché è ciò che rende utili i gestori di password. Guarda, abbiamo capito: i bug si verificano e Keeper ha riparato il buco. Ma questa storia ha dimostrato come Microsoft stia spingendo prodotti di cui non è responsabile, e questa non è una gran cosa.

Quanta dovuta diligenza esegue Microsoft sulle app che sceglie di installare sui PC degli utenti? Davvero non lo sappiamo, visto che Microsoft non dirà a quali standard tiene queste app o perché decide di installare quelle che fa.

Per favore, Microsoft: lasciaci semplicemente disattivare la "Consumer Experience"

RELATED:

Come disabilitare tutti gli annunci pubblicitari di Windows 10 Queste app preinstallate sono solo una parte del caos della pubblicità in Windows 10, ma in qualche modo si sentono peggio. Microsoft non sta nemmeno pubblicizzando i propri prodotti: stanno pubblicizzando le applicazioni di altre aziende.

Non è chiaro cosa stia succedendo qui al passato. Aziende come Facebook, King (produttori di Candy Crush) e Zynga (produttori di FarmVille) pagano Microsoft per questo privilegio? Oppure Microsoft è talmente disperata per le app nel Windows Store che promettono di forzare le app sui PC degli utenti, se solo le aziende le faranno prima?

Una delle due situazioni è negativa. Microsoft dovrebbe almeno offrire agli utenti Windows un modo per disabilitare questa "funzionalità", se non per terminare l'intero programma Microsoft Consumer Experience interamente per il bene dei suoi clienti.

O, anche se Microsoft non fa altro, dovrebbero almeno rimuovere le autorizzazioni di notifica da queste app installate automaticamente. Dai, Microsoft. Questo è tutto solo un passo troppo lontano.


Come impostare il tuo Autofill Manager preferito in Android Oreo

Come impostare il tuo Autofill Manager preferito in Android Oreo

Una delle migliori nuove funzionalità di Android Oreo è il servizio di riempimento automatico a livello di sistema. In sostanza, se memorizzi le password e i dati dei moduli in Chrome, queste informazioni vengono ora sincronizzate nel sistema per l'utilizzo in app e simili. Se non usi il gestore password nativo di Chrome, però, optando per qualcosa come LastPass- puoi effettivamente modificare il gestore automatico della compilazione automatica nell'applicazione preferita.

(how-top)

Come gestire le partizioni su Windows senza scaricare alcun altro software

Come gestire le partizioni su Windows senza scaricare alcun altro software

Ci sono tonnellate di gestori delle partizioni di terze parti per Windows, ma lo sapevate che Windows ne include uno proprio? Microsoft ha fatto un buon lavoro di nascondere lo strumento Gestione disco, ma è lì. CORRELATO: Geek principiante: Spiegazione delle partizioni del disco rigido È possibile utilizzare lo strumento Gestione disco per ridimensionare, creare, eliminare e formattare le partizioni e volumi, oltre a cambiare le lettere di unità, tutto senza scaricare o pagare per nessun altro software.

(how-top)