it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Perché ci vuole così tanto tempo per caricare i dati nel cloud?

Perché ci vuole così tanto tempo per caricare i dati nel cloud?


Fermaci se hai già sentito questo. Vuoi caricare i tuoi contenuti su Dropbox, ma ci vogliono ore, giorni o se stai cercando di archiviare molti dati, anche settimane. Perché ci vuole così tanto?

La risposta è abbastanza semplice, è la tua connessione. All'inizio, probabilmente eri entusiasta della tua connessione a banda larga. Puoi scaricare file e film in pochi minuti, i file più grandi richiedono più tempo ma non è un grosso problema perché puoi ancora guardare film in streaming, ascoltare musica, visualizzare eventi sportivi e tutto sembra abbastanza veloce.

Ma non così molto con il caricamento di cose. Se cerchi di condividere file video, eseguire il backup di macchine virtuali, archiviare musica, film o persino foto nel cloud, scopri rapidamente che può essere un'attesa lunga e noiosa.

Velocità di caricamento: il numero ISP Don 't vantare circa

la velocità di caricamento è molto importante. Ha un notevole impatto sulla velocità generale e, se stai cercando di caricare un sacco di cose nelle tue cartelle cloud, può davvero rovinare la tua connessione.

Probabilmente sei a conoscenza della tua velocità di download perché il tuo ISP lo pubblicizza in grassetto, di solito lasciando la velocità di upload alla stampa migliore.

Ecco alcuni pacchetti Internet di Time Warner. Nota come le velocità di download sono di tipo grande e in grassetto, mentre le velocità di upload sono discretamente menzionate sotto di esso.

Oppure, potrebbero non rendere immediatamente visibili le velocità di caricamento.

Ecco un paio di offerte di Comcast . Se fai clic su "Ulteriori informazioni", ti diranno quali potrebbero essere le tue velocità di caricamento con ogni livello, ma qui il numero maggiore sono le velocità di download.

Al contrario, gli ISP in fibra non presentano questo problema. Verizon FIOS, ad esempio, pubblicizza le loro velocità di upload a fianco della velocità di download.

Sfortunatamente, la fibra non è diffusa o disponibile in molti luoghi; la maggior parte dei clienti di Internet dovrà fare affidamento sui grandi e famigerati ISP: Comcast, Time Warner e AT & T.

Quanto è veloce la tua connessione

Se non sei sicuro di quale sia la tua velocità di connessione, dovresti testare

I risultati vengono visualizzati in base a tre parametri, latenza (ping), velocità di download e, naturalmente, caricamento, che è il numero a cui siamo più interessati.

Che cos'è la latenza?

Oltre l'ovvio numero di download / upload, c'è latenza, che viene misurata in millisecondi (ms). La latenza dovrebbe essere inferiore a quella superiore.

Potrebbe essere più semplice pensare alla latenza come tempo di risposta, ma il fattore determinante per quanto riguarda la latenza è la lunghezza. Quanto lontano è il server con cui stai cercando di comunicare? Nello screenshot seguente, vediamo che il server che abbiamo pingato è a circa 100 miglia di distanza o 161 chilometri, che è un viaggio di andata e ritorno di 362 km.

La luce viaggia a 300.000 km al secondo. Quindi, se la nostra connessione fosse perfetta, potremmo vedere un tempo di ping di 1,8 ms (362/200000). Ovviamente, non è una connessione perfetta, e richiede un po 'più di tempo (ma 38 ms non è terribile).

Un esempio più estremo: eseguiamo il ping di un server a Sydney, in Australia a oltre 8000 miglia di distanza o 26.876 km andata e ritorno. A causa della distanza e della velocità finita della luce, anche con una connessione perfetta, ci vorrebbe ancora 134,4 ms. Quindi, puoi avere tutta la larghezza di banda nel mondo ma non puoi sfuggire alla fisica.

Nel nostro test, ci vogliono 243 ms, il che è inaccettabilmente lungo. Questo perché durante il suo viaggio a metà strada nel mondo, i nostri dati devono passare da un server all'altro.

Anche un breve viaggio verso un server più locale deve passare attraverso diversi hop prima che arrivi lì e ritorno, che Ecco perché ci vogliono 38 ms per eseguire il ping di un server a sole 100 miglia di distanza.

CORRELATO: Come la latenza può effettuare connessioni Internet anche veloci Rallenta

Quindi, la latenza influenzerà la velocità generale della connessione. L'alta latenza significa semplicemente che ci vorrà più tempo per un pacchetto di dati per effettuare un round trip dal tuo computer al server remoto e poi tornare da te. Sfortunatamente, non c'è molto da fare per quanto riguarda la latenza, e può rendere anche le connessioni veloci più lente.

Psssst ... Non dimenticare il tuo overhead!

Un'altra cosa che non puoi controllare è un overhead. Cos'è un sovraccarico? È un po 'complicato, ma fondamentalmente non si ottiene tutta la banda disponibile perché una parte di essa è persa per cose come trasformare i dati in pacchetti, affrontarli, affrontare collisioni, inefficienze di base nelle tecnologie di rete e altri fattori. > Quindi non importa quale sia la velocità di connessione, devi sempre rinunciare a una parte di questo a spese generali. Quanto ti arrendi a spese generali dipenderà da quei fattori sopra menzionati, ma idealmente dovrebbe essere circa il 10 percento.

Quanto tempo impiega la tua connessione per caricare i dati?

Molti servizi cloud offrono ora un terabyte o più spazio di archiviazione: Dropbox, OneDrive, Google Drive e così via.

CORRELATO:

Come risparmiare spazio su disco scaricando file locali sul cloud Un terabyte ha una notevole capacità, confrontando bene con dischi rigidi per computer desktop e tablet e telefoni molto distanti. Quindi è un ottimo posto dove tenere i tuoi contenuti e accedervi da quasi ovunque, o usarli per scaricare i dati che vuoi archiviare ma non conservare sulla memoria locale.

Così, abbiamo calcolato il tempo necessario per caricare 1 GB, 100 GB e 1000 GB (o 1TB) di dati utilizzando velocità di upload comuni: 1 Mbps, 2 Mbps, 5 Mbps, 10 Mbps, 20 Mbps, e infine, solo per i calci 1000 Mbps (1 Gbps), che sono le velocità pubblicizzate da Google Fiber.

1 GB

100 GB 1000 GB 1Mbps
2,5 ore 10 giorni 99 giorni 2Mbps
1,25 ore 5 giorni 50 giorni 5Mbps
28 min 2 giorni 20,3 giorni 10Mbps
14 min 1 giorno 10,2 giorni 20Mbps
7 min 12 ore 5,1 giorni 1000Mbps
8 sec 15 min 2,5 ore I nostri calcoli sono arrotondati al minuto più vicino e includono il 10% di overhead della connessione. Tieni presente che se il tuo overhead è superiore al 10%, i tempi di trasmissione saranno addirittura maggiori dei dati presentati nella nostra tabella.

Se desideri velocità di caricamento più elevate, preparati a pagare!

È abbastanza chiaro dai risultati che le velocità di caricamento non cominciano a diventare realmente utilizzabili fino a quando non raggiungono i 20 Mbps. Il caricamento di un terabyte in meno di una settimana non è

quello cattivo. Purtroppo, per ottenere 20 Mbps, almeno da un provider di Internet via cavo (Comcast, il peggiore di tutti), ti restituirò quasi $ 115 al mese! $ 115 non sembra davvero ragionevole per il servizio Internet domestico mensile. Non siamo propensi a spendere più di $ 50 al mese su Internet, e quello che puoi ottenere per molto non è terribilmente sbalorditivo (da 2 Mbps a 5 Mbps).

Quindi, per il momento, sei bloccato con cosa I fornitori di servizi Internet offrono e fanno pagare per questo. Ovviamente, se hai accesso alla fibra, prova ad andare avanti con quella, ma comprendi che, anche questo, costerà di più (anche se probabilmente un valore molto migliore).

Quando tutto è detto e fatto, comunque, indipendentemente da quanto puoi permetterti di prestare maggiore attenzione a questo importantissimo numero di caricamento perché può effettivamente influire sulla velocità della tua connessione quasi quanto la velocità di download.

Vorremmo sapere ora da te. Hai velocità di caricamento più lente? Sei bloccato nell'area grigia tra abbastanza veloce e dial-up? Il nostro forum di discussione è aperto e vorremmo ricevere il tuo feedback.


Come impostare la TV Apple per trasformare automaticamente il tuo televisore o il tuo media center su

Come impostare la TV Apple per trasformare automaticamente il tuo televisore o il tuo media center su

Apple TV può accendere automaticamente il televisore, passare all'ingresso HDMI destro e persino controllare il volume. Continua a leggere mentre ti mostriamo come insegnare alla tua Apple TV a controllare il tuo televisore. Perché voglio farlo? Diversi anni fa è stato introdotto un nuovo standard di controllo relativo a HDMI noto come HDMI-CEC.

(how-to)

Come gestire, personalizzare e bloccare le notifiche in Android Nougat

Come gestire, personalizzare e bloccare le notifiche in Android Nougat

Android 7.0 Nougat ha apportato alcuni notevoli miglioramenti alle notifiche, ma c'è una funzione che è andata persa. Ora puoi facilmente manipolare l'abilità di un'applicazione di generare notifiche direttamente dall'ombra della notifica. CORRELATO: Le migliori nuove funzionalità di Android 7.0 "Nougat" Una delle migliori funzionalità di Android è sempre notifiche.

(how-to)