it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / 7 Dei più grandi miti per smartphone che non moriranno

7 Dei più grandi miti per smartphone che non moriranno


Gli smartphone sono diventati mainstream solo da meno di un decennio, ma i miti si sono ancora accumulati nel tempo. Alcuni di questi miti esistono da anni e non andranno via.

Dal software all'hardware, questi miti non andranno via. Sì, ogni tipo di tecnologia ha i suoi miti: dai PC ai Windows tweaking agli smartphone.

Le app di chiusura accelera il tuo iPhone

CORRELATO: No, le app di sfondo di chiusura sul tuo iPhone o iPad non lo faranno Più veloce

No, non è necessario chiudere le app per iPhone rimuovendole dall'elenco delle applicazioni utilizzate di recente. Le app nel tuo elenco di app utilizzate di recente non sono in realtà "in esecuzione" in background e utilizzano risorse di elaborazione. Sono solo memorizzati nella RAM del tuo iPhone, così puoi tornare a loro più velocemente. Se il tuo iPhone ha bisogno di più RAM, rimuoverà automaticamente le app che non stai utilizzando. Le app di chiusura li faranno riaprire più lentamente.

Sì, iOS di Apple ora consente alle app di funzionare in background, ma ciò che possono fare è limitato. E possono continuare a funzionare anche se non sono nell'elenco delle "app recenti". Se si desidera controllare le app in background, controllare quali app dispongono dell'autorizzazione per l'esecuzione in background dall'app Impostazioni.

Uso di un Task Killer velocizzerà il tuo telefono Android

CORRELATO: Perché non dovresti usare un Task Killer su Android

Lo stesso mito va in giro per i telefoni Android. Usando un task killer che rimuove automaticamente le app dalla RAM quando smetti di usarle, puoi accelerare il tuo telefono - questo è quello che dice la voce, comunque. In pratica, queste app sono memorizzate nella RAM in modo da poterle tornare più rapidamente.

Non dovresti utilizzare un task killer, così come non è necessario rimuovere manualmente le app dall'elenco delle app recenti su Android. Sono congelati sullo sfondo. Sì, Android consente alle app di funzionare in background con meno restrizioni, ma non è necessario chiudere un'app a meno che non funzioni male. Ciò renderà il tuo telefono Android più lento da usare.

Dovresti scaricare completamente la batteria del tuo telefono prima di caricarla

CORRELATO: Miti della durata della batteria smantellata per telefoni cellulari, tablet e laptop

Certo, la maggior parte le persone in realtà non lasciano che la batteria del telefono si scarichi completamente prima di caricarla. Ma alcune persone potrebbero esitare a spegnere il telefono se la batteria è all'80 percento - almeno se ricordano la vecchia tecnologia della batteria ricaricabile con un "effetto memoria".

Con le moderne batterie agli ioni di litio, non c'è bisogno di drenare il batteria completamente prima di ricaricarla. Vai avanti e completa la batteria quando vuoi, oppure collegala per caricare la notte e lasciarla carica tutta la notte. Fondamentalmente, puoi caricare la batteria del tuo smartphone quando vuoi e quanto vuoi.

Devi solo usare il caricabatterie che è arrivato con il tuo dispositivo

CORRELATO: Puoi usare un caricabatterie con qualsiasi dispositivo?

I moderni smartphone utilizzano caricabatterie USB, che sono standardizzati. Finché un caricatore USB può fornire abbastanza energia, è possibile utilizzarlo per caricare il tuo smartphone o qualsiasi altro dispositivo che supporti la ricarica USB.

Sentiti libero di collegare il tuo telefono a un caricabatterie più potente. Il telefono assorbe solo la quantità di energia necessaria dal caricabatterie, quindi non dovrebbe danneggiarsi. In effetti, il tuo telefono potrebbe persino caricarsi più velocemente con un caricabatterie più potente. Potresti anche connettere il tuo telefono a un caricabatterie meno potente, semplicemente non si carica troppo velocemente, o potrebbe non caricarsi del tutto se il caricabatterie non è abbastanza potente.

Dovresti acquistare una protezione per schermo per proteggerla Contro i graffi

CORRELATO: Il tuo smartphone ha davvero bisogno di un proteggi schermo?

Un proteggi schermo è un sottile foglio di plastica che fissi sullo schermo dello smartphone. Se lo schermo dovesse mai essere graffiato da qualcosa, la plastica sarebbe graffiata invece - preservando lo schermo. Dopo tutto, è più facile ed economico sostituire un foglio di plastica dello schermo del tuo smartphone!

Questa era una buona idea ad un certo punto nel tempo, ma i protettori dello schermo hanno ampiamente esaurito il loro benvenuto. I moderni smartphone utilizzano Gorilla Glass o tecnologie simili per produrre vetro estremamente resistente ai graffi. Finché non sei troppo ruvido con il tuo telefono, dovresti stare bene.

Ancora più importante, molte cose che graffiano una protezione per lo schermo non graffiano in realtà un moderno schermo Gorilla Glass. Cerca su YouTube e puoi trovare video di persone che tagliano gli schermi dei loro telefoni con coltelli. Questi andrebbero direttamente attraverso una protezione per lo schermo e rimbalzerebbero sullo schermo di uno smartphone tipico.

Altri megapixel significano una fotocamera migliore

CORRELATI: Tutto ciò che sai della risoluzione dell'immagine è probabilmente sbagliato

I megapixel non sono solo un mito per le fotocamere smartphone: sono un mito per praticamente qualsiasi tipo di fotocamera digitale. Il mito è che un numero maggiore di megapixel è sempre migliore. Più megapixel hanno un bell'aspetto su una scheda tecnica e i produttori possono trombare il numero di megapixel offerti dal sensore della fotocamera dello smartphone.

Un megapixel significa solo un milione di pixel e il numero di megapixel indica quanti pixel una foto otterrai dalla fotocamera conterrà. L'iPhone 6 di Apple ha ancora una fotocamera da 8 megapixel, mentre gli smartphone Android di fascia alta offrono spesso fotocamere da 16 megapixel.

In breve, non sempre una buona idea racchiudere pixel sempre più piccoli su un sensore. Rispetto a una fotocamera da 16 megapixel, un sensore di fotocamera da 8 megapixel della stessa dimensione avrà pixel più grandi, che possono lasciare più luce. Ancora più importante, la qualità complessiva del sensore, dell'obiettivo e del software di elaborazione delle immagini è anche molto importante.

Non confrontare mai il numero di megapixel se stai confrontando le telecamere degli smartphone: cerca recensioni di confronto reali in cui il revisore ha effettivamente preso foto con ogni telefono diverso e confrontati.

I telefoni Android ottengono spesso virus e altri malware

CORRELATI: Il tuo telefono Android ha bisogno di un'app antivirus?

Tecnicamente parlando, nessun telefono ottiene veramente "virus" "- che sono pezzi di software auto-replicanti. Anche se il tuo telefono viene infettato da alcuni software dannosi, non cercherà di infettare i telefoni di altre persone.

Android tende a diventare un vero culo per essere pieno di malware e virus. In realtà, pochissimi telefoni Android sono effettivamente infettati da malware. Il malware Android esiste, ma tende ad arrivare da Google Play. Se stai installando app da Google Play, probabilmente stai bene. Se stai scaricando copie pirata di app Android a pagamento e li carichi di sideload sul tuo telefono, sei molto più a rischio. Se vivi in ​​Cina e stai utilizzando una delle app store locali, è anche più probabile che scarichi app ricondizionate contenenti malware.

Mentre Android è sicuramente più vulnerabile al malware di iOS semplicemente perché puoi installare app dall'esterno l'app store, dovresti essere abbastanza sicuro se non lo fai. Ovviamente, gli aggiornamenti del sistema operativo Android non lo fanno su molti telefoni, e questo a volte lascia dei buchi di sicurezza aperti.


Se pensi di dover spendere un sacco di soldi per ottenere uno smartphone capace, è anche diventato un mito . Gli smartphone economici stanno diventando più capaci ogni anno. Anche se non vuoi un contratto costoso o un grande acquisto, puoi ottenere uno smartphone solido.

Credito immagine: Takashi Hososhima su Flickr, Alan Levine su Flickr, CalypsoCrystal su Flickr, Omar Jordan Fawahi su Flickr


Come gestire i servizi Systemd su un sistema Linux

Come gestire i servizi Systemd su un sistema Linux

Systemd è ora usato di default nella maggior parte delle distribuzioni Linux, da Fedora e Red Hat a Ubuntu, Debian, openSUSE e Arch. Il comando systemctl consente di ottenere informazioni sullo stato di sistema e controllare i servizi in esecuzione. Nonostante la controversia, questo introduce almeno una certa standardizzazione nelle distribuzioni Linux.

(how-to)

Come fare in modo che qualsiasi telefono si senta più simile a Android (senza il rooting)

Come fare in modo che qualsiasi telefono si senta più simile a Android (senza il rooting)

Ora è probabilmente il miglior tempo nella storia della piattaforma per gli utenti Android: il sistema operativo sta migliorando, gli aggiornamenti sono diventando (leggermente) più veloce, e ci sono diversi portatili eccellenti tra cui scegliere. Se non sei interessato a tutta la "pelle del produttore" che la maggior parte offre in questi giorni, tuttavia, può essere leggermente meno eccitante comprare un telefono non Nexus.

(how-to)