it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Google Wallet e Apple Pay: tutto ciò che devi sapere

Google Wallet e Apple Pay: tutto ciò che devi sapere


Apple Pay è brillante, nuovo e sta ricevendo molta pubblicità. Ma gli utenti Android hanno avuto per anni un proprio sistema di pagamento simile: Google Wallet. Google Wallet non è più limitato a un numero limitato di telefoni.

L'utilizzo di Goole Wallet è ancora in aumento, il che non sorprende. I pagamenti mobili stanno ricevendo più press e i terminali dei punti vendita che supportano i pagamenti contactless stanno spuntando in più luoghi.

Nozioni di base

CORRELATI: Che cos'è NFC e che cosa posso usare per?

Sia Apple Pay che Google Wallet sono servizi di pagamento mobile che utilizzano lo smartphone per pagare le cose. Entrambi questi metodi di pagamento dipendono dall'hardware NFC: il telefono comunica in modalità wireless con il terminale di pagamento contactless. È simile a ciò che Visa payWave e MasterCard PayPass utilizzano per i pagamenti contactless. Si tratta di toccare o sventolare una carta su un lettore invece di strisciare o inserire la carta.

Entrambi questi sistemi di pagamento sono portati in cima all'infrastruttura della carta di credito. Inserisci i dati della carta di credito o di debito e i pagamenti effettuati vengono addebitati sulla carta. Non è necessario connettere queste app direttamente a un conto corrente, come succede con concorrenti controversi come CurrentC.

Microsoft ha creato la propria funzionalità di portafoglio pagamenti contactless, chiamata Wallet, per Windows Phone 8. Ma nessuno la usa e ci sono state poche notizie a riguardo dal 2012, quando Microsoft lo ha svelato. La soluzione di pagamento contactless di Microsoft sembra un grosso fallimento, non c'è davvero alcun modo.

Dispositivi supportati e Paesi

Apple Pay funziona su iPhone 6 e iPhone 6 Plus, poiché gli iPhone meno recenti non dispongono dell'hardware NFC necessario .

Google Wallet funziona su una gamma incredibilmente vasta di telefoni Android, poiché la maggior parte dei telefoni Android venduti negli ultimi anni ha avuto l'hardware NFC al loro interno. In passato, Google Wallet disponeva di una disponibilità molto limitata, ma era disponibile per una gamma molto più ampia di dispositivi da Android 4.4 KitKat. Tutto ciò che Google Wallet richiede è "un dispositivo Android abilitato NFC in esecuzione 4.4 (KitKat) o superiore su qualsiasi rete di gestori", secondo Google.

USA Solo : Sfortunatamente, sia Apple Pay che Google Wallet sono solo USA a quel tempo. Questo è più comprensibile per Apple Pay, che ha appena lanciato e sembra serio sull'espansione internazionale. Ma Google Wallet è disponibile negli Stati Uniti da più di tre anni e non c'è alcuna indicazione che sarà mai disponibile in altri paesi. Se vuoi toccare e pagare con il tuo telefono e non vivi negli Stati Uniti, probabilmente dovresti acquistare un iPhone.

Google Wallet è Apple Pay, come Google Voice è per iMessage. I servizi Google sono belli se vivi negli Stati Uniti, ma il resto del mondo dovrà acquistare iPhone per ottenere funzionalità simili.

L'esperienza di pagamento

Con almeno una carta di credito o di debito inserita nel tuo cellulare app di scelta, ecco come utilizzarli quando è il momento di pagare:

Apple Pay: Tira fuori il telefono dalla tasca, poggia un dito sul sensore Touch ID (senza premere verso il basso) e tieni premuto su un terminale di pagamento senza contatto. L'iPhone utilizza Touch ID per autenticare l'impronta digitale e elaborare immediatamente il pagamento. Touch ID rende questo più comodo in quanto non è necessario sbloccare il telefono.

Google Wallet: Tira fuori il telefono dalla tasca e tienilo sopra il lettore. Potrebbe quindi essere necessario inserire il PIN di Google Wallet, che dovrebbe essere diverso dal PIN di sblocco del telefono per motivi di sicurezza. Dove Apple Pay utilizza la tua stessa impronta digitale sul terminale, Google Wallet richiede che il tuo telefono abbia due PIN diversi: è solo più clunkier. Almeno non è necessario aprire prima l'app Google Wallet.

Questi metodi di pagamento devono essere il più convenienti possibile perché competono con un pezzo di plastica che può essere inserito o inserito ovunque. In molti paesi non statunitensi (come il Canada), puoi toccare la tua carta di credito di plastica su questi lettori dappertutto. Naturalmente, questo non ti dà alcuna impronta digitale o sicurezza PIN. Ecco perché i pagamenti senza contatto sono stati tradizionalmente limitati a acquisti di valore inferiore.

I commercianti non ottengono i tuoi numeri di carta di credito

Con molti rivenditori - da Target a Home Depot - che dimostrano di non essere in grado di gestire in modo sicuro i numeri delle carte di credito senza perderli, la sicurezza sta diventando un problema più pressante. Sia Apple Pay che Google Wallet offrono un grande vantaggio qui. Quando paghi con entrambi i sistemi, il commerciante non riceve mai i dati della tua carta di credito. In poche parole, ottengono un codice monouso che autorizza loro a fare una singola carica. Qualsiasi malware che infesta i loro terminali di pagamento non sarà in grado di rubare i dati della tua carta di credito e abusarne in seguito.

Con Apple Pay, i dettagli di pagamento sicuri sono memorizzati sull'iPhone stesso. Con Google Wallet, sono archiviati sui server di Google "nel cloud". Questo sistema token basato su cloud è ciò che ha permesso a Google Wallet di funzionare su più dispositivi con Android 4.4, in quanto può funzionare anche quando i gestori di telefonia mobile ne bloccano l'accesso "Elemento sicuro" in cui verrebbe memorizzato il dispositivo. In ogni caso, i commercianti da cui effettui gli acquisti non ricevono i dettagli della tua carta di credito.

Perché preoccuparsi?

CORRELATO: Dalla plastica allo smartphone: quando subentreranno i portafogli digitali?

Mobile soluzioni di pagamento o portafogli digitali, tutti devono superare il test "perché preoccuparsi?". Inizialmente, Google Wallet sembrava non riuscire - perché preoccuparsi di montare il tuo telefono e inserire un PIN quando puoi semplicemente utilizzare la tua carta di credito? La tua carta di credito funzionerà anche in molti luoghi che non supportano ancora i pagamenti contactless. Inoltre, i carrier cellulari avevano il proprio servizio che stavano spingendo - Softcard, il servizio precedentemente noto come ISIS. Tutti stavano combattendo nello spazio, ma nessuno stava facendo molti progressi.

Come al solito, Apple non sta sviluppando una tecnologia completamente nuova: stanno lucidando qualcosa e colpendo quando il ferro è caldo. I retailer hanno fallito in modo spettacolare nel proteggere i numeri delle carte di credito di recente, e gli NFC, compresi i terminali POS, stanno diventando sempre più diffusi negli Stati Uniti grazie al passaggio all'EMV (o alle carte con "il chip") che altri paesi hanno utilizzato per tanto tempo. Il lettore di impronte digitali rende anche più pratico l'uso effettivo senza inserire un PIN, la scansione di codici QR o qualsiasi altro servizio concorrente.

Google Wallet è ancora in circolazione e in progressione - lentamente. Apple Pay è un'ottima notizia per gli utenti di Google Wallet, poiché saranno disponibili più terminali di pagamento NFC. Non stupirti se i terminali non menzionano "Google Wallet" per nome.


Quindi, quale è meglio? Bene, non è davvero la domanda. Non hai scelta tra Apple Pay e Google Wallet: puoi scegliere tra un iPhone e un telefono Android. Altre considerazioni saranno probabilmente più importanti e finirai con qualsiasi soluzione fornisca la piattaforma scelta.

Ma, se vuoi davvero indirizzarci a rispondere, è molto chiaro che Apply Pay è migliore. Il sistema di identificazione delle impronte digitali è più veloce e più conveniente rispetto al sistema secondo PIN che è stato concepito da Google. Inoltre, quando si prende visione di tutto il mondo anziché solo degli Stati Uniti, Apple Pay sembra essere davvero sulla strada dell'espansione internazionale. Google Wallet non sta vedendo molto sviluppo e sembra confinato negli Stati Uniti, almeno fino a quando Google ricomincia a prendersene cura.

Image Credit: denebola2025 su Flickr, Karlis Dambrans su Flickr, Apple, Beau Giles su Flickr, kennejima su Flickr


Come abilitare o disabilitare il Ripristino configurazione di sistema in Windows

Come abilitare o disabilitare il Ripristino configurazione di sistema in Windows

Ripristino configurazione di sistema è una funzionalità integrata in Windows che crea periodicamente "punti di ripristino" o backup di file di sistema e / o file utente in modo che il sistema possa essere ripristinato in uno stato precedente nel caso in cui qualcosa vada storto.Normalmente, Windows crea automaticamente questi punti di ripristino prima di determinati eventi, ad esempio l'installazione di nuovo software, l'aggiornamento di un driver, l'installazione di aggiornamenti di Windows, ecc.

(How-to)

41 Abilità essenziali per utenti Windows

41 Abilità essenziali per utenti Windows

Aggiornato di recente a Windows 10? O stai ancora utilizzando Windows 7 preferito sul tuo PC? Qualunque versione di Windows stai usando, ci sono alcune attività che ogni utente di Windows dovrebbe sapere come fare.Le attività vanno dal sapere come riavviare il computer in modalità provvisoria per poter modificare il nome del computer. A

(How-to)