it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Come ripristinare in fabbrica il tuo telefono o tablet Android quando non si avvia

Come ripristinare in fabbrica il tuo telefono o tablet Android quando non si avvia


La modalità provvisoria può aiutarti a risolvere il tuo Android, ma a volte devi cancellare tutto e ripristinare il tuo dispositivo il suo stato di fabbrica. Ma se non è possibile eseguire un normale ripristino di fabbrica, ad esempio, se il telefono non si avvia correttamente, è possibile farlo attraverso l'ambiente di recupero di Android.

Assicurarsi di aver eseguito il backup di tutti i dati importanti prima di eseguire un ripristino. Questo include le tue credenziali di Google Authenticator, che andranno perse durante il reset. Disabilitare prima l'autenticazione a due fattori sui propri account o in seguito si presenteranno dei problemi.

Se la modalità provvisoria non aiuta a riparare il dispositivo, è possibile eseguire un hard reset avviando in una modalità di recupero speciale. Innanzitutto, assicurarsi che il dispositivo sia completamente spento.

Premere e tenere premuti i tasti corretti per avviare il dispositivo in modalità di ripristino. Questo può variare da dispositivo a dispositivo. Ecco alcuni esempi:

  • Nexus 7: Volume su + Volume giù + Alimentazione
  • Samsung Galaxy S3: Volume su + Home + Alimentazione
  • Motorola Droid X: Home + Alimentazione
  • Dispositivi con pulsanti videocamera: Volume Su + Fotocamera

È probabile che simili dispositivi utilizzino combinazioni di tasti simili. Ad esempio, il Nexus 4 utilizza anche Volume su + Volume giù + Alimentazione.

Se il tuo dispositivo non è presente in questo elenco e nessuno dei metodi sopra descritti funziona, fai una ricerca su Google per il nome del tuo dispositivo e la "modalità di ripristino" "- oppure consulta il manuale del dispositivo o le pagine di supporto.

Rilascia i pulsanti quando il dispositivo è acceso. Vedrai un'immagine di un Android sdraiato sulla schiena con il petto aperto e rivelato il suo interno.

Premi i tasti Volume su e Volume giù per scorrere tra le opzioni finché non vedi Modalità di recupero su sullo schermo.

Premere il pulsante di accensione per riavviare in modalità di ripristino. Presto vedrai un Android con un triangolo rosso.

Tieni premuto il pulsante di accensione e tocca Volume su. Nella parte superiore dello schermo verrà visualizzato il menu di ripristino del sistema Android.

Seleziona Cancella dati / Ripristino dati di fabbrica con i tasti del volume e tocca il pulsante di accensione per attivarlo.

Seleziona Sì - cancella tutti i dati utente con i pulsanti del volume e tocca Alimentazione. Il dispositivo verrà ripristinato allo stato di fabbrica e tutti i dati verranno cancellati.

Se il dispositivo si blocca in qualsiasi momento, tenere premuto il pulsante di accensione fino al suo riavvio.


Se il processo di ripristino di fabbrica non risolve il problema problemi - o non funziona affatto - è probabile che ci sia un problema con l'hardware del tuo dispositivo. Se è ancora in garanzia, dovresti averlo riparato o sostituito.

(C'è un'eccezione a questa: se hai lampeggiato le ROM personalizzate e hai problemi con il software di basso livello del tuo dispositivo, è possibile che tu abbia potuto sovrascrivere il software di recupero delle scorte: in questo caso, è possibile che si sia verificato un problema software e non un problema hardware.)


19 Cose che non sapevi che ES File Explorer di Android può fare

19 Cose che non sapevi che ES File Explorer di Android può fare

ES File Explorer fornisce agli utenti di telefoni Android un gestore di file completo che esplora telefoni, PC e Mac sfruttando la LAN, FTP e Bluetooth remoto. Include tutte le funzioni di base per la gestione dei file che ci si aspetta da un gestore di file, ma a parte questo funziona anche come gestore applicazioni, client di archiviazione cloud (compatibile con Dropbox, Google Drive, OneDrive, e altro), client FTP e client Samba LAN.

(how-to)

Come ottenere le icone delle vecchie cartelle di Windows 7 in Windows 10

Come ottenere le icone delle vecchie cartelle di Windows 7 in Windows 10

Microsoft ha cambiato l'icona della cartella predefinita in Windows 10 in una cartella piatta e chiusa. Se preferisci l'icona della cartella aperta da Windows 7, puoi fare in modo che l'icona della cartella predefinita in Windows 10 modifichi il registro. Puoi, ovviamente, modificare l'icona di qualsiasi cartella facendo clic con il tasto destro del mouse su di essa, ma se vuoi cambiare tutte le cartelle in una volta, dovrai scavare nel registro.

(how-to)