it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Qual è la differenza tra Dolby Digital e DTS, e dovrei preoccuparmi?

Qual è la differenza tra Dolby Digital e DTS, e dovrei preoccuparmi?


Proprio come la musica, le piattaforme audio surround sono disponibili in più standard. I due grandi supportati dalla maggior parte dei sistemi home audio di fascia alta sono Dolby Digital e DTS (abbreviazione del proprietario dello standard Dedicated To Sound). Ma qual è la differenza tra i due?

Cosa sono Dolby Digital e DTS?

Sia Dolby che DTS offrono codec audio surround per 5.1, 6.1 (raro) e 7.1 setup, dove il primo numero indica il numero di piccoli diffusori surround e ".1" è un canale separato per un subwoofer. Per le applicazioni più comuni, la riproduzione di film e programmi televisivi tramite DVD, Blu-ray e sistemi TV via cavo o satellitare, entrambi gli standard sono utilizzati dallo studio per comprimere i file densi necessari per l'audio multicanale e decomprimerlo dal ricevitore per la riproduzione.

Oltre alla riproduzione dell'altoparlante 5.1 e 7.1 in vari formati, entrambi gli standard hanno più tecnologie aggiuntive, come codificatori specifici per stereo potenziato, i vecchi standard Pro Logic che simulano il suono surround, convertendo in alto o in basso per abbinare un non - numero standard di altoparlanti, surround migliorato per un'immersione in più e così via. Ma ai fini di un sistema standard Blu-ray o satellite con un ricevitore audio high-end, ci concentreremo sulla riproduzione del suono surround.

Una configurazione relativamente economica di altoparlanti 5.1 con un lettore Blu-ray integrato . Potrebbe non essere compatibile con gli standard Dolby e DTS con i bitrate più alti.

Entrambi i formati utilizzano la compressione per risparmiare spazio (sul disco, nel caso di DVD e Blu-ray o larghezza di banda in streaming, nel caso di servizi come Netflix). Alcune forme di DTS e Dolby Digital sono "lossy", il che significa che ha un grado di degrado dell'audio dalla fonte originale, mentre altri aggirano questa perdita audio per livelli di prestazioni "lossless" in studio pur offrendo una certa compressione per risparmiare spazio (vedere

Come sono diversi

Dolby Surround e DTS sono formati proprietari, quindi un esame completo della tecnologia che usano non è realmente possibile (a meno che non si lavori per entrambe le società). Ma possiamo esaminare alcune specifiche specifiche disponibili e fare una determinazione approssimativa.

In primo luogo, ogni standard ha i suoi "livelli" di qualità, che troverete in diverse forme di media. Ecco le opzioni che troverai per ciascuna:

Dolby

  • Dolby Digital : suono del canale 5.1 max a 640 kilobit al secondo (questo è comune sui DVD)
  • Dolby Digital Plus : 7.1 audio del canale massimo a 1,7 megabit al secondo (supportato da alcuni servizi come Netflix)
  • Dolby TrueHD : suono del canale 7.1 massimo a 18 megabit al secondo (qualità "lossless" disponibile su dischi Blu-ray)

DTS

  • DTS Digital Surround : suono canale 5.1 max a 1,5 megabit al secondo
  • DTS-HD Alta risoluzione : suono canale 7.1 massimo a 6 megabit al secondo
  • audio master DTS-HD: 7.1 suono del canale massimo a 24,5 megabit al secondo ("senza perdita")

Come si può vedere, la propagazione di due aziende concorrenti con standard in evoluzione ha prodotto livelli di qualità audio surround sostanzialmente comparabili su tre livelli diversi. Esistono alcune differenze tecniche tra i codec: ad esempio, DTS-HD Master Audio può sacrificare i tassi di compressione su alcuni dei suoi canali per aumentare la codifica fino a un massimo di nove canali separati, e sia DTS: X che Dolby Atmos sono alternativi " modalità "immersive" che offrono un suono surround ancora più distinto. Ma per la maggior parte delle applicazioni standard, userai uno dei precedenti.

A prima vista, DTS sembra avere il chiaro vantaggio sulla carta a causa della sua codifica con più bitrate su tutti e tre i livelli. Ma ricorda, abbiamo a che fare con la tecnologia proprietaria utilizzata nella registrazione originale in studio e in riproduzione. Un bitrate più elevato non significa necessariamente una qualità più elevata, perché non stai confrontando le mele con le mele ... proprio come confrontare i bitrate MP3 con i bitrate AAC non è esattamente corretto.

La differenza tra i livelli lossless e lossy è altamente soggettiva, per non parlare della qualità e della configurazione del tuo home theater specifico. Le differenze di bitrate tra i livelli inferiore e superiore diventeranno più evidenti con diffusori più costosi e di qualità più elevata ... presumendo che l'udito sia effettivamente abbastanza buono da discernere la differenza in primo luogo.

I codec audio supportati e i loro qualità variabile, sono elencati sul retro della confezione Blu-ray. Sopra: Vendicatori, di seguito: Avengers Age of Ultron

Inoltre, i valori sopra riportati rappresentano i massimi canali opzionali e bitrate per ogni livello. I dischi Blu-ray hanno un sacco di spazio disponibile, ma sono ancora limitati ai file locali e più canali audio occupano molto spazio. Gli studi devono scegliere e scegliere i formati da supportare per ogni versione e la massima qualità. Ad esempio, Blu-ray.com dice che la versione Blu-ray Avengers include DTS-HD Master Audio in 7.1 canali per le tracce audio in inglese e francese, ma solo il livello inferiore Dolby Digital 5.1 per il Traccia spagnola. Avengers: Age of Ultron , dallo stesso studio tre anni più tardi, ha DTS-HD Master Audio in 7.1 per l'inglese, ma torna a Dolby Digital 5.1 sia per il francese che per lo spagnolo. C'è molta variazione qui. Dai un'occhiata a questa raccolta antologica Resident Evil e fai clic su "Altro" nella sezione Audio; vedrai che lo specifico codec e le combinazioni linguistiche cambiano ad ogni film.

È anche importante?

La maggior parte dei sistemi audio surround supporta almeno un po 'di sapore sia di Dolby che di DTS, e sono abbastanza intelligenti da usare lo standard predefinito per qualsiasi fonte che hanno al momento, che si tratti di un DVD, Blu-Ray, video basato sul Web o ingresso TV in diretta. Se hai già impostato il tuo sistema Home Theater e ammesso di non aver messo una piccola fortuna in diffusori di livello audiofilo, probabilmente stai bene con qualsiasi impostazione di default.

Un ricevitore high-end supporterà tutti i codec audio Dolby e DTS standard, oltre a più opzioni esotiche come Atmos. I lettori e gli altoparlanti Blu-ray sono venduti separatamente.

Supponiamo che tu stia pianificando di assemblare un home theater da zero, e stai spendendo un bel po 'di soldi su un ricevitore e altoparlanti ad alte prestazioni. Qualsiasi nuovo ricevitore supporterà sia Dolby TrueHD che DTS HD Master Audio. Le ultime versioni di Blu-ray tendono ad attenersi all'una o all'altra opzione per la risoluzione più alta, TrueHD o Master Audio, quindi per impostazione predefinita a un'opzione più compressa come il Dolby Digital 5.1 standard per tracce audio di lingua alternativa. Se vuoi qualcosa di estremamente all'avanguardia, potresti voler esaminare tecnologie come Dolby Atmos o DTS: X, e quali specifici ricevitori, altoparlanti, film o servizi li supportano.

Nel raro caso in cui tu possa scegliere tra un livello surround Dolby o DTS equivalente, e non hai preferenze personali per l'uno o l'altro, vai con DTS per il bitrate più alto. Ma ancora una volta, vorrei sottolineare che l'effettiva differenza nella qualità dell'audio è quasi del tutto soggettiva.

Crediti immagine: Blu-ray.com, Amazon


Come scoprire quale versione di Microsoft Office si sta utilizzando (e se si tratta di 32 o 64 bit)

Come scoprire quale versione di Microsoft Office si sta utilizzando (e se si tratta di 32 o 64 bit)

Molti di noi utilizzano quotidianamente programmi di Microsoft Office, ma è possibile che si dimentichi quale versione di Office stai utilizzando. Se hai bisogno di sapere quale edizione di Office hai, così come quale architettura (a 32 o 64 bit), ti mostreremo come trovare rapidamente queste informazioni su Windows e Mac.

(how-top)

Come impostare Kvikset Kevo Fob per sbloccare la porta senza il telefono

Come impostare Kvikset Kevo Fob per sbloccare la porta senza il telefono

In circostanze normali, Kwikset Kevo si affida al telefono per sapere se deve sbloccare la porta. Tuttavia, se preferisci usare un portachiavi dedicato per questo (o come backup quando dimentichi il telefono), ecco come impostare Kwikset Kevo Fob per dare al telefono una pausa. RELATED: Come installare e configurare Kvikset Kevo Smart Lock Il portachiavi è un sostituto diretto per il tuo telefono e, per soli $ 25, non è un cattivo investimento se non hai il Bluetooth del tuo telefono tutto il tempo.

(how-top)