it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Chrome è il tuo SO adesso, anche se usi Windows

Chrome è il tuo SO adesso, anche se usi Windows


Ieri Microsoft ha annunciato che stanno portando Edge su dispositivi iOS e Android, al fine di creare un'esperienza più fluida tra il tuo computer e il tuo Telefono. Ma a chi importa? Questa esperienza senza soluzione di continuità esiste già tramite Chrome, l'app che utilizzi già per tutto il tuo PC.

L'integrazione di Microsoft Android è mediocre e nessuno morde

CORRELATO: Come rendere Cortana come assistente predefinito su Android

L'anno scorso sembrava che Microsoft avesse finalmente accettato che Windows Phone fosse un flop. Così, invece, hanno rivolto la loro attenzione ai sistemi operativi mobili esistenti, in particolare Android. Con l'aggiornamento Anniversary, Microsoft ha annunciato la sincronizzazione delle notifiche con Android tramite l'app Cortana. È bello (e ne parleremo tra un po '), ma le altre integrazioni Android di Microsoft, che sono lente a comparire, non sono altrettanto buone. Puoi rendere Cortana il tuo assistente predefinito su Android, ma perché dovresti farlo quando Google Assistant è molto più potente? The Creators Update ha introdotto Shared Experiences, ma pochissimi sviluppatori ne approfittano-Microsoft non l'ha nemmeno aggiunto alle proprie app. La funzione "Timeline" annunciata per l'aggiornamento dei creativi autunnali non è mai stata visualizzata nelle build di anteprima e sembra essere stata posticipata. E oggi Microsoft ha rilasciato Microsoft Launcher, un Google Now per Android meno potente e Mobile Edge, che possono sincronizzare le schede tra macchine ... se sei uno del 5% delle persone che utilizzano Edge.

Quindi è stato un anno e l'integrazione Android "seamless" di Microsoft è gravemente carente. Nel frattempo, Android funziona già abbastanza bene con il tuo desktop tramite l'app più utilizzata del tuo PC: Chrome.

La maggior parte delle cose accade nel browser In questi giorni

Pensa a come usi il computer. Dove passi la maggior parte del tuo tempo? Per la maggior parte delle persone, è probabilmente il browser: contiene la tua email, il tuo calendario, i tuoi account di social network, le notizie che leggi, i video che guardi e forse anche i documenti su cui collabori.

Certo, potrebbero esserci alcuni I grafici delle eccezioni possono trascorrere molto tempo in Photoshop e molti impiegati possono ancora accedere alla posta elettronica tramite Outlook o documenti in Office. Ma sempre di più, il tempo che trascorriamo è incentrato sul browser, soprattutto per tutto ciò che è incentrato sul cloud, che è ciò che la maggior parte di questa "integrazione perfetta" si basa in primo luogo.

Non è possibile utilizzare un Chromebook, ma Chrome è, a tutti gli effetti, il tuo sistema operativo, l'hub attraverso cui scorre la maggior parte del tuo lavoro di elaborazione. Potresti avere alcune app di Windows come Photoshop, ma quelle sono l'eccezione, non la regola: Chrome è la tua base di partenza, la piattaforma per la maggior parte delle tue app. Quindi, se vuoi un'esperienza senza soluzione di continuità, usa Chrome sul tuo computer e le app di Google sul telefono: le schede che stavi consultando, le località che hai cercato in Maps e i file su cui stavano lavorando possono essere raccolte dove hai lasciato. .

Microsoft sta giocando a catch-up, cercando di fare ad Android ciò che Google ha già fatto a Windows: Android e Chrome sono così integrati che i tentativi di Microsoft sono troppo piccoli, troppo tardi. (E grazie al giardino recintato di Apple, nessuna delle due aziende avrà probabilmente l'integrazione che vogliono su iOS: se vuoi un'esperienza senza interruzioni su iOS, avrai bisogno di un Mac.)

Cosa non ci sono in Chrome?

Ci sono, naturalmente, alcune cose che Chrome ancora non fa in modo nativo. Ma ci sono ancora soluzioni migliori rispetto al lento tentativo di integrazione di Microsoft con i propri servizi.

Le notifiche del tuo telefono, ad esempio, non si sincronizzano con Chrome. Molti di questi servizi summenzionati (come Gmail) potrebbero già disporre del supporto per le notifiche in Chrome desktop, ma cose come i messaggi di testo no.

CORRELATI: Come utilizzare Pushbullet per sincronizzare tutti i tipi di contenuti tra PC e Android Telefono

Per fortuna, per tutto ciò che Chrome non può fare, c'è Pushbullet: una fantastica estensione Chrome che rompe completamente la barriera tra il telefono e il PC. Può inviare le notifiche del telefono al PC (e consentire di rispondere ai messaggi di testo), condividere file e collegamenti tra dispositivi, condividere il testo che hai copiato e altro ancora. Potrebbe non essere realizzato da Google, ma è molto meglio del mediocre tentativo di Microsoft di trasformare Android in Windows Phone Part 2. (E francamente, è sorprendente che Google non abbia comprato Pushbullet e lo abbia reso ufficialmente funzionante.)

Inoltre, Chrome aggiunge sempre nuove funzionalità. L'Assistente Google, ad esempio, è più potente di Cortana, ma non è ancora integrato in Chrome sul desktop. Tuttavia, lo hanno appena aggiunto al loro nuovo Chromebook e i Chromebook hanno spesso rappresentato un terreno di prova per le funzionalità che alla fine arriveranno su Chrome, quindi sono pronto a scommettere che vedremo Google Assistant su computer Windows nel prossimo futuro.

E se e quando ciò accadrà, Microsoft ancora tenterà di convincere gli sviluppatori a creare app per Windows Store che si integrino con Android. So dove metterò le mie scommesse


Come smettere di Twitter Highlights di tormentarti con le notifiche non correlate

Come smettere di Twitter Highlights di tormentarti con le notifiche non correlate

I social network cercano sempre di farti "coinvolgere" di più con il loro servizio e recentemente Twitter ha introdotto un nuovo trucco: Notifiche. I punti salienti sono, in teoria, i contenuti che Twitter vorresti vedere a causa di qualche algoritmo segreto. Se alcune persone che segui condividono tutti lo stesso link o conversano, potresti ricevere una notifica, come quella qui sotto, che te ne parla, anche se non hai avuto interazione con il tweet stesso.

(how-top)

Come ottenere le notifiche quando si trova il tracker delle tile perso

Come ottenere le notifiche quando si trova il tracker delle tile perso

Tile è un comodo tracker che è possibile utilizzare per trovare chiavi, portafogli o qualsiasi altra cosa si possa perdere spesso. Se metti in errore le tue cose mentre sei lontano da casa, Tile può inviarti una notifica non appena trova le tue cose. Dovrai chiederlo, però. Ecco come. CORRELATO: Come usare Tile per trovare chiavi, portafogli o altro Per impostazione predefinita, Tile non ti invia una notifica ogni volta che trova la tua roba.

(how-top)