it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Il problema dell'elettricità statica è ancora un problema enorme con l'elettronica?

Il problema dell'elettricità statica è ancora un problema enorme con l'elettronica?


Tutti noi abbiamo ascoltato le avvertenze per assicurarci di essere adeguatamente radicati quando lavoriamo sui nostri dispositivi elettronici, ma i progressi tecnologici sono diminuiti il problema del danno da elettricità statica o è ancora prevalente come prima? Il post di Q & A di SuperUser di oggi ha una risposta esauriente alla domanda di un lettore curioso.

La sessione di domande e risposte di oggi ci viene fornita per gentile concessione di SuperUser, una suddivisione di Stack Exchange, un raggruppamento di siti Web di domande e risposte. di Jared Tarbell (Flickr).

La domanda

Il lettore SuperUser Ricku vuole sapere se il danno da elettricità statica è ancora un grosso problema con l'elettronica ora:

Ho sentito dire che l'elettricità statica era un grosso problema un paio di decenni fa. È ancora un grosso problema adesso? Credo che sia raro che una persona "frigga" un componente del computer adesso.

Il problema dell'elettricità statica è ancora un grosso problema con l'elettronica?

La risposta

Il collaboratore SuperUser Argonauts ha la risposta per noi:

Nel settore, si parla di scariche elettrostatiche (ESD) ed è molto più problematico di quanto non sia mai stato; anche se è stato in qualche modo mitigato dall'adozione abbastanza recente di politiche e procedure che aiutano a ridurre la probabilità di danni da scariche elettrostatiche ai prodotti. Indipendentemente da ciò, il suo impatto sull'industria elettronica è maggiore di molti altri interi settori.

È anche un enorme argomento di studio e molto complesso, quindi mi limiterò a toccare alcuni punti. Se sei interessato, ci sono numerose fonti gratuite, materiali e siti web dedicati all'argomento. Molte persone dedicano le loro carriere a quest'area. I prodotti danneggiati da ESD hanno un impatto molto reale e molto grande su tutte le aziende coinvolte nell'elettronica, che si tratti di produttori, designer o "consumatori", e come molte cose trattate in un settore, i suoi costi vengono trasferiti a noi.

Dall'associazione ESD:

Man mano che i dispositivi e le dimensioni delle loro funzionalità diventano sempre più piccoli, diventano più suscettibili di essere danneggiati dall'ESD, il che è logico dopo un po 'di riflessione. La resistenza meccanica dei materiali utilizzati per la costruzione dell'elettronica generalmente diminuisce al diminuire delle loro dimensioni, così come la capacità del materiale di resistere a rapidi cambiamenti di temperatura, solitamente indicati come massa termica (proprio come negli oggetti a scala macro). Intorno al 2003, le dimensioni più piccole erano comprese nell'intervallo di 180 nm e ora ci stiamo avvicinando rapidamente a 10 nm.

Un evento ESD che 20 anni fa sarebbe stato innocuo potrebbe potenzialmente distruggere l'elettronica moderna. Sui transistor, il materiale del gate è spesso la vittima, ma altri elementi di trasporto della corrente possono essere vaporizzati o fusi. La saldatura sui pin di un IC (un equivalente di montaggio superficiale come un Ball Grid Array è molto più comune in questi giorni) su un PCB può essere fuso, e il silicio stesso ha alcune caratteristiche critiche (soprattutto il suo valore dielettrico) che possono essere modificate dal calore elevato . Complessivamente, può cambiare il circuito da un semiconduttore a un conduttore sempre, che di solito finisce con una scintilla e un cattivo odore quando il chip è acceso.

Le dimensioni più piccole sono quasi del tutto positive dalla maggior parte delle prospettive metriche ; cose come velocità di funzionamento / orologio che possono essere supportate, consumo di energia, generazione di calore strettamente accoppiato, ecc., ma anche la sensibilità al danno da quelle che altrimenti sarebbero considerate piccole quantità di energia aumenta notevolmente quando la dimensione della caratteristica diminuisce.

La protezione da scariche elettrostatiche è incorporata in molti dispositivi elettronici oggi, ma se si dispone di 500 miliardi di transistor in un circuito integrato, non è un problema trattabile determinare quale percorso una scarica statica richiederà con una certezza del 100%.

Il corpo umano a volte viene modellato (Modello di corpo umano, HBM) come aventi da 100 a 250 picofarad di capacità. In quel modello, la tensione può raggiungere il valore più alto (a seconda della sorgente) di 25 kV (sebbene alcuni richiedano solo fino a 3 kV). Usando i numeri più grandi, la persona avrebbe una "carica" ​​di energia di circa 150 millijoule. Una persona completamente "carica" ​​di solito non ne è consapevole e viene scaricata in una frazione di secondo attraverso il primo percorso a terra disponibile, spesso un dispositivo elettronico.

Si noti che questi numeri presuppongono che la persona non indossi capi di abbigliamento in grado di sostenere un costo aggiuntivo, il che è normalmente il caso. Esistono diversi modelli per il calcolo del rischio di ESD e dei livelli di energia, e si confonde molto rapidamente molto rapidamente poiché in alcuni casi sembrano contraddirsi l'un l'altro. Ecco un collegamento a un'eccellente discussione su molti standard e modelli.

Indipendentemente dal metodo specifico usato per calcolarlo, non lo è, e certamente non suona come molta energia, ma è più che sufficiente per distruggere un transistor moderno. Per contesto, un joule di energia è equivalente (secondo Wikipedia) all'energia richiesta per sollevare un pomodoro di media grandezza (100 grammi) un metro in verticale dalla superficie della Terra.

Questo cade sullo "scenario peggiore" lato di un evento ESD esclusivamente umano, in cui l'essere umano sta trasportando una carica e la scarica in un dispositivo suscettibile. Una tensione così elevata da una quantità relativamente bassa di carica si verifica quando la persona è messa a terra molto male. Un fattore chiave in cosa e quanto viene danneggiato non è in realtà la carica o la tensione, ma la corrente, che in questo contesto può essere pensata come la resistenza del percorso del dispositivo elettronico a un terreno è bassa.

Persone lavorare intorno all'elettronica è solitamente collegato a terra con cinghie da polso e / o cinghie di messa a terra sui piedi. Non sono "cortometraggi" per il radicamento; la resistenza è dimensionata per impedire agli operai di servire come parafulmini (facilmente soggetti a folgorazione). I cinturini da polso sono in genere nella gamma 1M Ohm, ma ciò consente comunque la scarica rapida di tutta l'energia accumulata. Elementi capacitivi e isolati insieme a qualsiasi altro materiale che generi o immagazzini la carica sono isolati dalle aree di lavoro, cose come polistirolo, pluriball e coppe di plastica.

Ci sono letteralmente innumerevoli altri materiali e situazioni che possono provocare danni ESD (da entrambi differenze di carica relative positive e negative) a un dispositivo in cui il corpo umano stesso non porta la carica "internamente", ma semplicemente facilita il suo movimento. Un esempio a livello di cartone animato indossava un maglione di lana e calzini mentre camminava su un tappeto, quindi sollevava o toccava un oggetto di metallo. Ciò crea una quantità di energia significativamente maggiore di quella che il corpo stesso potrebbe immagazzinare.

Un ultimo punto su quanto poca energia ci vuole per danneggiare l'elettronica moderna. Un transistor a 10 nm (non ancora comune, ma lo sarà nei prossimi anni) ha uno spessore di gate inferiore a 6 nm, che si avvicina a quello che chiamano monostrato (un singolo strato di atomi).

È un argomento molto complicato e la quantità di danno che un evento ESD può causare a un dispositivo è difficile da prevedere a causa dell'enorme numero di variabili, inclusa la velocità di scarica (quanta resistenza c'è tra la carica e un terreno) , il numero di percorsi verso un terreno attraverso il dispositivo, l'umidità e le temperature ambientali e molti altri. Tutte queste variabili possono essere collegate a varie equazioni in grado di modellizzare l'impatto, ma non sono eccessivamente accurate nel prevedere il danno effettivo, ma meglio nel frammentare il possibile danno di un evento.

In molti casi, e questo è molto specifico del settore (si pensi al settore medico o aerospaziale), un evento catastrofico di insuccesso provocato dall'ESD è un risultato molto migliore rispetto a un evento ESD che passa inosservato alla produzione e ai test. Gli eventi ESD non accennati possono creare un difetto molto lieve o, forse, peggiorare leggermente un difetto latente preesistente e non rilevato, che in entrambi gli scenari può peggiorare nel tempo a causa di eventi ESD minori o di un utilizzo regolare.

Alla fine risultano in un fallimento catastrofico e prematuro del dispositivo in un lasso di tempo artificiosamente abbreviato che non può essere previsto dai modelli di affidabilità (che sono la base per i programmi di manutenzione e sostituzione). A causa di questo pericolo, ed è facile pensare a situazioni terribili (ad esempio un microprocessore di pacemaker o strumenti di controllo di volo, ad esempio), escogitare metodi per testare e modellare i difetti indotti dall'ESD latente è un'area di ricerca importante al momento.

Per un consumatore che non lavora o sa molto della produzione elettronica, potrebbe non sembrare un problema. Nel momento in cui la maggior parte dell'elettronica viene confezionata per la vendita, esistono numerose misure di sicurezza che impedirebbero la maggior parte dei danni da scariche elettrostatiche. I componenti sensibili sono fisicamente inaccessibili e sono disponibili percorsi più comodi per un terreno (cioè un telaio del computer è collegato a un terreno, scaricando ESD in esso quasi certamente non danneggia la CPU all'interno del case, ma invece prendi il percorso di resistenza più basso per un terra tramite l'alimentatore e la presa elettrica a muro). In alternativa, non sono possibili percorsi di trasporto correnti ragionevoli; molti telefoni cellulari hanno esterni non conduttivi e hanno solo un percorso a terra quando vengono caricati.

Per la cronaca, devo passare attraverso la formazione ESD ogni tre mesi, così ho potuto continuare ad andare avanti. Ma penso che questo dovrebbe essere sufficiente per rispondere alla tua domanda. Credo che tutto in questa risposta sia accurato, ma consiglio vivamente di leggerlo direttamente per conoscere meglio il fenomeno se non ho distrutto la tua curiosità per il bene.

Una cosa che le persone trovano controintuitiva è che anche le borse che si vedono spesso nell'elettronica immagazzinate e spedite in (sacchetti antistatici) sono conduttive. Antistatico significa che il materiale non raccoglierà alcuna carica significativa dall'interazione con altri materiali. Ma nel mondo ESD, è altrettanto importante (nella misura più ampia possibile) che tutto abbia lo stesso riferimento di tensione di massa.

Le superfici di lavoro (tappetini ESD), le borse ESD e altri materiali sono tipicamente tenuti legati ad un comune terra, semplicemente non avendo un materiale isolato tra di loro, o più esplicitamente collegando i percorsi a bassa resistenza a un terreno tra tutti i banchi di lavoro; i connettori per i polsini dei lavoratori, il pavimento e alcune attrezzature. Ci sono problemi di sicurezza qui. Se lavori su esplosivi ed elettronica ad alto volume, la tua fascia da polso potrebbe essere legata direttamente a un terreno piuttosto che a un resistore da 1M Ohm. Se lavori su un voltaggio molto alto, non ti atterrai affatto.

Ecco una citazione sui costi di ESD di Cisco, che potrebbe anche essere un po 'prudente, in quanto il danno collaterale causato dai guasti di campo per Cisco in genere non dare come risultato la perdita della vita, che può elevare quel 100x riferito a ordini di grandezza:

Hai qualcosa da aggiungere alla spiegazione? Audio disattivato nei commenti. Vuoi leggere più risposte dagli altri utenti di Stack Exchange esperti di tecnologia? Controlla il thread completo di discussione qui.



Perché i file eliminati possono essere recuperati e come è possibile prevenirli

Perché i file eliminati possono essere recuperati e come è possibile prevenirli

Quando si elimina un file, questo non viene realmente cancellato, ma continua a esistere sul disco rigido, anche dopo svuotalo dal Cestino. Ciò consente a te (e ad altre persone) di recuperare i file che hai eliminato. Se non fai attenzione, questo consentirà anche ad altre persone di recuperare i tuoi file riservati, anche se pensi di averli cancellati.

(how-to)

Come individuare, eseguire il backup e cancellare i backup di iTunes

Come individuare, eseguire il backup e cancellare i backup di iTunes

Quando sincronizzi il tuo iPhone o iPad con iTunes, crea un backup sul tuo computer in caso di smarrimento del dispositivo o ottieni uno nuovo. Il problema è che occupano molto spazio. Se è necessario eliminare alcuni vecchi backup di iTunes dei dispositivi iOS per liberare spazio su disco, trasferire i backup su un nuovo computer o metterli in una posizione di archiviazione profonda, è possibile, a condizione che si sappia dove cercare.

(how-to)