it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Cosa prendere in considerazione prima di acquistare un'auto elettrica

Cosa prendere in considerazione prima di acquistare un'auto elettrica


Se hai prestato attenzione ai titoli di recente, potresti pensare che ora è meglio che mai abbandonare le auto a benzina a favore di tutto-elettrico. Ma molte persone che vogliono comprare un'auto elettrica spesso commettono l'errore di mettere il carrello ad energia solare davanti al cavallo. Quindi cosa dovresti sapere prima di fare il grande passo?

Le auto elettriche hanno una gamma più corta

Iniziamo con la considerazione più ovvia e importante: i veicoli elettrici (EV) non possono ancora viaggiare fino alle auto a gas ... ma ci stanno arrivando.

RELATED: Quali sono le auto autonome e quando ne avrò uno nel mio vialetto?

Grazie in parte a Tesla, ci sono stati alcuni salti significativi nella tecnologia delle batterie nel passato pochi anni. Anche con molti progressi, tuttavia, stanno ancora cercando di soddisfare le aspettative del conducente medio.

Per snocciolare alcuni numeri (presi dai produttori stessi), inizieremo con i tre modelli più popolari che fanno il giro oggi: la berlina Tesla Model S, la Nissan Leaf e la Chevy Spark. Secondo le specifiche del produttore, queste auto sono progettate per raggiungere un raggio massimo di 208 - 270 miglia, 84 - 107 miglia e 82 miglia con una singola carica, rispettivamente.

Ora va tutto bene, ma se si considera che un Accordo Honda 2016 alimentato a carburante azionario può guidare circa 640 miglia su un singolo serbatoio, è ovvio che le macchine elettriche hanno ancora una strada da percorrere prima di interrompere qualsiasi record relativo alla distanza. Dai un'occhiata a questi grafici di Green Then Solar per confrontare alcuni degli altri modelli.

Peggio ancora, questi numeri possono variare a seconda del tuo stile di guida e del luogo in cui intendi andare. Tratti rettilinei di strade pianeggianti o strade ventose su una montagna restituiranno gamme molto diverse, a volte anche sottoquotando il range minimo valutato dall'autoproduttore stesso. Come le loro controparti a gas, i veicoli elettrici perdono una parte significativa della loro efficienza durante le giornate fredde. Ma mentre le auto a benzina possono perdere dal 12 al 15 percento della loro efficienza a temperature inferiori o uguali a 20 gradi Fahrenheit, i veicoli elettrici a batteria possono perdere il 57% della loro autonomia in condizioni simili. Le batterie non funzionano in modo efficace a basse temperature, semplicemente a causa della fisica di come le celle agli ioni di litio sono in grado di trasferire energia al motore e al resto dell'auto.

Gli estensori di gamma esistono per i driver EV più dedicati là fuori, sotto forma di generatori di gas rimorchiabili che possono saltare una batteria di riserva in caso di emergenza. Quando sono completamente cariche, queste batterie forniscono circa altre 15-30 miglia supplementari di raggio, dando a chiunque sia bloccato una possibilità di farlo in un posto sicuro con carburante regolare fino a quando riescono a trovare un modo per ricollegarlo.

Un'altra classe di auto chiamata I "veicoli elettrici ibridi plug-in" hanno un generatore interno integrato per ottenere qualcosa di simile. Fanno tutto il possibile su una batteria e toccano la loro alimentazione a gas solo quando la batteria è completamente scarica.

Questo è diverso dagli ibridi standard, come l'originale Prius. Gli ibridi standard usano il motore a gas per caricare la batteria elettrica ad alta velocità, e si girano verso l'elettricità una volta che l'auto rallenta a qualcosa sotto i 25 mph. Gli ibridi plug-in, d'altra parte, si basano sulla batteria per gestire tutto, dal blocco delle porte alla guida delle ruote finché ha ancora energia da dare. Se (e solo se) la riserva viene scaricata a livelli pericolosi, un motore a combustione entrerà in funzione per ricaricare la batteria di bordo, un processo che può aggiungere ulteriori 400 miglia di autonomia a modelli come la Chevy Volt.

Questo rende ibridi plug-in un ottimo punto a metà strada tra il gas e l'elettrico, uno che potrebbe risolvere il temuto problema di "ansia da intervallo" mentre la tecnologia continua a migliorare. Molti produttori offrono modelli ibridi plug-in, tra cui Chevy, Ford, BMW, Mercedes, Honda e altri.

Per ora, è sicuro dire che se il lavoro è a sole 25 miglia di distanza e la portata della batteria è un minimo di 60 miglia, un EV potrebbe essere giusto per te. Se vivi in ​​una parte più fredda del mondo e hai bisogno di tutta la potenza che puoi ottenere in un attimo, potrebbe essere meglio aspettare con un veicolo elettrico ibrido plug-in.

Le auto elettriche impiegano più tempo a "riempire"

A differenza delle auto a gas, che impiegano circa un minuto e mezzo per ricaricare prima di tornare in strada, procurarsi una batteria carica per un viaggio può essere un processo lungo, ovunque da 20 minuti in una Tesla a più di otto ore in alcuni veicoli elettrici più vecchi.

Quanto velocemente o lentamente le tariffe della tua auto dipendono da quale delle quattro categorie di caricabatterie è collegata in quel momento e dal kW del caricabatterie incorporato all'interno dell'auto stessa. L'uscita dei caricabatterie viene misurata in "miglia di ricarica all'ora".

CORRELATO: Questo pacco batteria caricabatterie USB portatile può anche saltare avviare la tua auto

Ad esempio: caricabatterie di livello 1 collegati tramite uno standard 120v outlet - lo stesso tipo che useresti per caricare un laptop in casa. Ovviamente questi prenderanno il più lungo del gruppo, perché il cavo può gestire solo un amperaggio limitato. In condizioni ottimali su una Fiat 500-e del 2016 (con un caricatore da bordo da 6.6 kW di fascia media), una presa da 120 v poteva solo aggiungere circa 11 miglia di carica all'ora. Anche se la Fiat è teoricamente in grado di caricare a 6,6 kWh, la potenza massima di una presa da 120 V è 1,6 kWh, il che significa che non sfrutterà la piena velocità di ricarica dell'auto.

Livello 2 utilizza una presa da 240 V con una produzione massima teorica di 19,2 kWh, sebbene la maggior parte delle case sia limitata a 7,2 kWh. Questo è meglio riconosciuto come la presa in cui inserire una lavatrice o un'asciugatrice nel tuo garage. In condizioni ottimali su quella stessa Fiat, è possibile avvicinarsi a 25 miglia di pedaggio aggiunto all'ora, dal momento che raggiunge il massimo dal caricatore di bordo Fiat da 6,6 kW. I livelli 1 e 2 sono le due soluzioni di ricarica più comuni che troverai nella casa media. Fanno per una facile transizione in proprietà del veicolo elettrico per chiunque abbia il proprio garage personale, o per lo meno può eseguire un cavo di prolunga al loro vialetto dall'interno della casa.

Quando si tratta di carica di livello 1 e 2 alcune auto hanno una potenza nominale di 3,3 kW, mentre altre possono essere classificate fino a 10 kW. Questo può anche influire sulla velocità di ricarica. Il caricatore incorporato dell'auto di solito funge da collo di bottiglia: indipendentemente dalla quantità di carica del tuo caricatore di livello 1 o 2, la tua auto si carica solo alla velocità prevista per il caricabatterie incorporato.

In carica di livello 3, tuttavia (altrimenti noto come "DC Fast Charging"), la stazione di ricarica è dotata di un proprio convertitore AC / DC interno ad alta potenza che gli consente di bypassare quel collo di bottiglia e fornire ovunque tra 40 kWh e 90 kWh di succo alla volta. Usando questo metodo, qualsiasi EV che viene installato con una porta di ricarica combo CHAdeMO o J1772 compatibile (come Nissan Leaf o BMW i3) può aggiungere circa 50-90 miglia di raggio alle proprie batterie ogni 20 minuti. Sfortunatamente per ora le stazioni di ricarica dotate di spine DC Fast Charging sono piuttosto rare, anche se ogni mese vengono aggiunte alla rete sempre più come i veicoli elettrici continuano a guadagnare popolarità.

Anche l'eco-felice Portland ha solo quattro stazioni di ricarica rapida per andare in giro

Se vuoi sapere che tipo di opzioni hai vicino, puoi cercare le stazioni di ricarica locali con lo strumento di ricerca del governo, e i lettori internazionali e mobili possono controllare PlugShare per i risultati nella tua regione.

Infine, i "compressori" di proprietà di livello 4 di Tesla possono caricare fino a 350 miglia di raggio su un'automobile nello stesso arco di 20 minuti. Ma questi caricabatterie sono compatibili solo con il modello S di Tesla e il modello X, e anche la Mercedes Classe B (che in realtà condivide un drivetrain con Tesla) non è consentita sulla rete di compressori personali dell'azienda.

Ma anche se 20 minuti sono più veloce delle diverse ore che occorrerebbe per far caricare una macchina a casa, il problema principale rimane: è decisamente glaciale rispetto alla routine sub-tre minuti per riempire un normale serbatoio di benzina. Tutto ciò che ti aspetta - o "afferrare una tazza di caffè", come piace a dirlo al dipartimento marketing di Tesla - significa che se si tende a colpire spontaneamente le strade per un viaggio più lungo, un'auto a benzina o un ibrido plug-in sono probabilmente sarà una scelta migliore.

Ma di nuovo, se utilizzi principalmente la tua auto per il pendolarismo in aree densamente popolate e non hai problemi a programmare le tue commissioni per un periodo di ricarica piuttosto lungo, un EV dotato di funzionalità di ricarica rapida potrebbe adattarsi perfettamente al ruolo.

Le auto elettriche richiedono meno manutenzione

Potresti iniziare a chiedermi perché qualcuno potrebbe essere tentato da un EV, ma ora stiamo arrivando alle aree in cui i veicoli elettrici iniziano a dimostrare il loro valore. Poiché hanno meno parti in movimento rispetto al motore a combustione classica, i motori EV possono durare migliaia di ore su strada più lunghe rispetto ai blocchi alimentati a gas tra controlli di manutenzione obbligatori. Questo è un grosso problema.

CORRELATI: Come fai a sapere quando è il momento di sostituire la batteria?

Non sono completamente privi di manutenzione, poiché le batterie all'interno delle auto elettriche hanno una durata limitata in loro prima che debbano essere sostituiti. Come ogni batteria, le celle all'interno di un EV hanno solo un certo numero di volte in cui possono essere scaricate e ricaricate prima che inizino a perdere la loro capacità massima, nota come "uscita ciclica". Sebbene l'affidabilità generale sia in aumento, un proprietario di EV dovrebbe ancora aspettarsi che la sua batteria inizi a perdere parte della sua capacità di ricarica totale da 80.000 miglia nel caso della Nissan Leaf fino a 125.000 miglia in Model S. di Tesla. variano da macchina a macchina, quindi assicurati di controllare le specifiche del produttore prima di effettuare il tuo primo acquisto EV.

Sostituire la batteria può essere costoso se l'auto non è in garanzia (un pacco sostitutivo può arrivare a $ 7500 ), e dovrebbe sempre essere preso in considerazione nel totale di quanto pensi che la proprietà dell'EV avrà un costo nel lungo periodo. Tuttavia, sia i produttori di fascia alta che quelli di gamma media sono in testa alla curva, e la maggior parte offrirà una sorta di garanzia che protegge dalle batterie scariche per oltre dieci anni dall'acquisto.

Se acquisti il ​​tuo EV da un fornitore rispettabile, ogni volta che la tua auto ti avverte che la batteria potrebbe essere in esaurimento, dovresti essere in grado di portarlo nel rivenditore e ottenere una sostituzione in poche ore, senza costi aggiuntivi sostenuti.

Le auto elettriche possono salvare Denaro a lungo termine

Infine, le auto elettriche hanno il potenziale per farti risparmiare denaro, a seconda di dove vivi e di come guidi.

Tuttavia, è difficile dare una risposta generica al fatto che risparmierai soldi nel costo totale di proprietà. Se vivi in ​​una zona con gas a basso costo e elettricità costosa, ciò che risparmi nel tempo (se non altro) sarà diverso da qualcuno con l'insieme opposto di fatture.

In generale, se non fai una tonnellata di guidare e utilizzare la tua auto solo per il pendolarismo e le commissioni locali, anche le tariffe elettriche più elevate si sono rivelate più economiche di quelle che avresti speso a gas per guidare alla stessa distanza. Non solo, ma ora molte città hanno iniziato a lanciare stazioni di ricarica pubbliche, dove i proprietari di veicoli elettrici possono semplicemente parcheggiare le loro auto e riempirsi per poco o nessun costo. Spesso la città addebiterà una piccola somma per parcheggiare nello spazio per il tempo necessario per il rifornimento, ma sarà molto meno di quello che si pagherebbe per caricare su un punto vendita a casa.

Come sempre, ci sono strumenti che può aiutarti a calcolare quanto potresti risparmiare con l'auto elettrica, come quella del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti. Entra dove vivi, quanto usi la macchina a settimana, e che tipo di chilometraggio metti in circolazione ogni anno, e il calcolatore ti aiuterà a restringere il modo in cui un'auto elettrica influirà sul tuo portafoglio a lungo termine.

Inoltre, quando osservi il prezzo di un autoadesivo, tieni presente che un prezzo più alto non significa automaticamente che andrà più lontano con una singola carica, o addebiterà più velocemente di qualsiasi altra cosa là fuori. Potrebbero esserci più cavalli con cui giocare, ma quando si utilizza la stessa spina di un sistema di ricarica rapida livello 3, sia la Chevy Spark EV ($ 25,120) che la BMW i3 ($ 42,400) impiegheranno una quantità identica di tempo per raggiungere un serbatoio pieno (circa 40 minuti in una giornata temperata). Quindi guardati intorno e confronta il maggior numero di funzioni possibile se sei nel mercato per un EV.

Infine, dedica un minuto a cercare le potenziali agevolazioni fiscali che il loro stato potrebbe offrire per l'acquisto di un veicolo esclusivamente elettrico. Molti stati offrono incentivi per andare in energia che possono arrivare fino al 10% del costo totale della macchina, e puoi scoprire esattamente quanto risparmi utilizzando la calcolatrice fornita da Plug In America qui.

So is All -Auto elettrico giusto per te?

Alla fine, solo tu puoi decidere se un'auto elettrica funzionerà per le tue abitudini di guida. Considera cosa ti aspetti di uscire da un'auto elettrica e se disponi o meno di una macchina di riserva alimentata a gas disponibile in caso di emergenza. In passato, se volevi una macchina completamente elettrica, dovevi prendere un prestito su un braccio e una gamba solo per avere la possibilità di guardare qualcuno che stava pensando di fare un giro di prova in una Tesla. Ma ora, con l'aumento della concorrenza da parte di marchi di bilancio come Kia e Hyundai che entrano nel mercato, le auto elettriche sono disponibili per coloro che sono a qualsiasi livello di reddito, specialmente con quelle agevolazioni.

E se sei ancora incerto se tu o no pronti a fare il pieno in un tipo di vita completamente elettrica, ci sono dozzine di modelli ibridi plug-in che offrono il meglio sia del gas che dell'elettricità, e non ti lasceranno bloccato nel mezzo della Route 66 cercando di rilasciare alcuni pannelli solari dopo che la batteria ha soffiato il suo ultimo respiro.

Crediti immagine: GreenThenSolar, Tesla Motors 1, 2, FuelEconomy.gov, US Department of Energy, Wikimedia Foundation 1, 2, 3


Come controllare la porta del garage MyQ dalla schermata iniziale del telefono

Come controllare la porta del garage MyQ dalla schermata iniziale del telefono

Se si dispone di un nuovo apriporta da garage Liftmaster o Chamberlain, è probabile che disponga delle funzionalità MyQ, che consentono di aprire e chiudi la porta del garage dall'app MyQ. Ecco come aggiungere un collegamento MyQ alla schermata principale del telefono per un accesso più rapido. MyQ rende davvero comodo non solo aprire e chiudere la porta del garage dal telefono, ma anche controllare e assicurarsi di averlo chiuso dopo di te lasciato al lavoro - sembra che la più grande preoccupazione di tutti sia comunque la loro porta del garage.

(how-to)

Come accelerare, disattivare o ricostruire l'indice di ricerca di Windows

Come accelerare, disattivare o ricostruire l'indice di ricerca di Windows

La ricerca di Windows rende la ricerca di file sul PC molto più veloce, ma se si riscontrano problemi durante l'indicizzazione dei file in Windows o che la ricerca non funzioni come previsto, ci sono alcuni passaggi che puoi eseguire. Accelerazione dell'indicizzazione includendo solo determinate posizioni Il modo migliore per ridurre la quantità di tempo del processore utilizzata dal servizio di indicizzazione è riducendo il numero di file da indicizzare.

(how-to)