it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Come aggiungere un monitor aggiuntivo al laptop

Come aggiungere un monitor aggiuntivo al laptop


Le configurazioni multi-monitor su macchine desktop sono abbastanza semplici: se hai le porte e i cavi appropriati sei in affari. L'aggiunta di spazio aggiuntivo per lo schermo al laptop, tuttavia, può essere un po 'più complicata. Continua a leggere mentre ti mostriamo come goderti lo schermo extra sul tuo laptop, indipendentemente dalla situazione della tua porta e da una varietà di opzioni secondarie tra cui riutilizzare vecchi monitor, tablet o persino acquistare un display portatile USB.

Perché voglio farlo?

Prima ancora che inizi per spiegarti perché vuoi uno spazio aggiuntivo sullo schermo, dovremo dichiarare chiaramente il nostro pregiudizio in merito: la maggior parte delle postazioni di lavoro How-To Geek sta sfoggiando due o più monitor (e la stazione questo particolare articolo è stato scritto su sport tre). Mentre alcune persone preferiscono concentrarsi solo su una cosa alla volta sul loro monitor singolo, ci piace molto avere spazio per distendere, mettere i documenti fianco a fianco, parcheggiare le finestre di comunicazione su uno schermo mentre lavoriamo sull'altro, ecc.

Se stai cercando di fare lo stesso, aggiungi un po 'di spazio al tuo laptop rig per parcheggiare finestre aggiuntive, lascia le note aperte, o comunque goditi il ​​tipo di schermo a doppio schermo (e più grande) che è tipicamente riservato per gli utenti desktop, questo è il tutorial per te. Inizieremo con le opzioni più economiche (e, per coincidenza, meno portatili) e poi lavoreremo su soluzioni più costose e significativamente più portatili.

Collegamento di un monitor desktop standard al laptop

Sarebbe È facile pensare che i portatili non siano più dotati di porte per display esterne che guardano i corpi sottili e sottili di laptop moderni e macchine in stile ultrabook. Per tutti gli anni '90 e fino agli anni 2000 era normale (e ci si aspettava persino) di vedere una grande porta blu VGA sporgente sul retro o sul lato del portatile che si incontrava.

Avresti difficoltà a trovare un laptop oggi con una porta VGA come se ne trovassi uno con una porta parallela: i tempi delle connessioni analogiche alle periferiche sono ormai lontani nel mobile computing a parte una build orientata ai legacy qua e là. Ciò non significa che non sia possibile collegare un monitor al laptop. Il nuovo standard sui laptop per display esterni è la porta HDMI snella e facilmente trascurabile. (Nella foto in basso a sinistra.)

I portatili con porte di uscita HDMI possono essere facilmente collegati a qualsiasi monitor esterno (sia esso un vero monitor o un HDTV) che accetta ingressi HDMI. Se hai un monitor per computer che non ha una porta di ingresso HDMI ma ha una porta DVI puoi facilmente utilizzare un economico adattatore cavo HDMI-DVI per colmare il divario in quanto entrambi i segnali HDMI e DVI sono completamente digitali e non richiedono transcodifica o simili.

La maggior parte delle descrizioni dei prodotti del cavo adattatore HDMI-DVI fa sembrare che siano destinate a collegare sorgenti DVI a schermi HDMI (come un'uscita DVI su una scheda video a un monitor HDMI o HDTV) ) ma non ti preoccupare sono bidirezionali proprio come un normale cavo HDMI vecchio. Esistono adattatori simili (e con una fascia di prezzo simile) per convertire DisplayPort (un altro formato di porta video digitale) in HDMI o DisplayPort a DVI se questa è la porta video disponibile sul laptop.

Nella foto sopra abbiamo il portatile collegato a un monitor desktop ASUS (per i curiosi: è il VN248-P, un grande valore che può essere trovato in vendita per circa $ 130 praticamente ogni altro mese) con lo schermo del portatile che mostra la nostra Guida per principianti alle serie Minecraft e il monitor desktop che mostra Minecraft . Abbiamo usato Minecraft per testare ogni setup di monitor esterno in questa serie come un modo per tenere traccia di movimenti e fotogrammi al secondo quando è importante (ad es. Giocare a un gioco) in opposizione al semplice caricamento di una pagina Web statica (che anche l'impostazione del monitor più crudele avrebbe nessun problema con). Giocare a Minecraft sul secondo monitor è stata un'esperienza senza intoppi con FPS.

Quando si collega il monitor, la maggior parte dei sistemi operativi e dell'hardware del laptop la rileveranno automaticamente (e, come minimo, inizieranno a eseguire il mirroring dello schermo del laptop sullo schermo secondario ). Il mirroring è in genere l'impostazione predefinita per i laptop poiché sono pronti per essere utilizzati quando vengono collegati a un proiettore per una presentazione. Utilizzare i tasti Fn sul laptop (in genere Fn + F3) per passare da una modalità di visualizzazione all'altra o utilizzare il pannello di visualizzazione del sistema operativo per effettuare le regolazioni dopo aver collegato il cavo HDMI.

Se si dispone di un laptop raro che è così sottile non ha nemmeno una porta HDMI, che non esclude la possibilità di utilizzare un monitor tradizionale. Dovrai semplicemente prendere un adattatore da USB a HDMI. Questi adattatori hanno in genere circa $ 50 (questa unità USB 3.0-a-HDMI di base di Cable Matters costa $ 48 e include un adattatore da HDMI a DVI). È possibile trovare adattatori che passeranno da un segnale HDMI digitale a un segnale VGA, ma la perdita di qualità del segnale nel passaggio da digitale ad analogico (per la natura stessa del processo e per nessuna colpa del produttore dell'adattatore) è piuttosto insopportabile. Attenersi a un segnale completamente digitale dove e quando possibile.

Nota: Se si acquista un adattatore USB, si consiglia vivamente di esaminare attentamente le recensioni e i commenti per il modello che si sta guardando. Ad esempio, molti adattatori di alto livello dispongono di un supporto driver scadente per le ultime versioni del sistema operativo. Un adattatore di tre anni con centinaia di recensioni a 4 stelle lasciate dagli utenti di Windows 7 non è molto buono con Windows 8.1 se il produttore non ha aggiornato i driver.

L'ovvio svantaggio principale della configurazione descritta sopra (se o non devi sborsare per un nuovo cavo o adattatore) è il problema della portabilità. Aggiungere un bel monitor desktop al tuo laptop in genere raddoppierà (o addirittura triplicherà) il tuo spazio sullo schermo ma solo quando sarai seduto a casa tua o in ufficio. Riempire anche un monitor da scrivania sottile e portarlo in viaggio per lavoro o in biblioteca è piuttosto poco pratico.

Collegamento di un monitor USB al laptop

Se si desidera lo spazio su schermo di un monitor tradizionale accoppiato con il tipo di portabilità che puoi infilare nella custodia per il tuo portatile, c'è un'intera sottoclasse di monitor progettati appositamente per te. Questi prodotti esistono in una sorta di limbo tra monitor a schermo intero e schermi tablet in termini di dimensioni, risoluzione e contrasto dello schermo.

Negli ultimi mesi abbiamo perso un AOC e1659wu, una voce molto apprezzata nel genere USB-monitor. Poiché l'AOC fa quello che fa così bene, lo useremo per evidenziare esattamente ciò che devi cercare su un monitor USB.

Sebbene l'AOC non sia plug-and-play, è piuttosto facile da installare. Dovrai estrarre i driver dal CD-ROM in dotazione o se il tuo laptop non dispone di un'unità CD-ROM (e non molti in questi giorni) puoi visitare il sito di supporto di AOC per prendere i driver. Il pacchetto di installazione del driver installa i driver DisplayLink e quindi è sufficiente collegare il monitor.

Il COA offre uno schermo da 16 "(visibile 15.6") e una risoluzione massima di 1366 × 768. Pesa circa quanto il nostro ultrabook (2,6 sterline), ma a differenza del nostro ultrabook non richiede alcun ulteriore power brick (grazie a Dio per questo). Sfrutta tutta la sua potenza tramite due porte USB (sulla porta per i dati e la porta extra per maggiore potenza). Anche se non è facile perdere due porte USB in un colpo solo, è molto meno divertente impacchettare un extra power brick quindi non ci lamentiamo.

Il componente USB del design AOC è importante: USB 3.0 offre un aumento significativo larghezza di banda disponibile su una configurazione USB 2.0. Puoi effettivamente prelevare la versione precedente di questo stesso monitor in USB 2.0 (e risparmiare $ 40 nel processo) ma se hai intenzione di usarlo per video o anche per un videogioco casuale, ti consigliamo vivamente di saltare il modello USB 2.0 e prendendo il modello USB 3.0. Non solo il modello più recente è migliorato in una varietà di piccoli modi (ha più opzioni di risoluzione, un supporto migliore e un attacco VESA se si desidera collegare il secondo monitor a un braccio articolato, supporto o simile), ma l'aggiornamento a USB 3.0 migliora radicalmente i tempi di risposta. A meno che non si intenda utilizzare il monitor secondario per applicazioni a larghezza di banda molto bassa come una finestra di chat, USB 3.0 è un must.

Se la preoccupazione principale con un monitor USB è disponibile larghezza di banda (tutto lo stile eccellente nel mondo puo ' t compensare una schermata lenta), quindi la luminosità dello schermo, il contrasto e lo stile generale dell'unità sono secondi. È possibile regolare facilmente la luminosità e il contrasto dalla barra delle applicazioni di Windows selezionando l'icona AOC e utilizzando il menu delle impostazioni. Abbiamo due piccoli reclami su questo processo: uno, non c'è motivo per non rendere questo un processo basato sull'hardware tramite pulsanti sul caso (non ci sono pulsanti per parlare del monitor AOC) e due, desideriamo poterlo fare solo un po 'più luminoso. Il primo reclamo è piuttosto valido e il secondo, lo sappiamo, è più difficile da risolvere se gli ingegneri vogliono mantenere il monitor spento dalla corrente USB.

Sebbene lo schermo lucido rendesse difficile la fotografia (e non ci interessa molto per gli schermi lucidi in generale) lo schermo sul COA era nitido e l'abbagliamento quando effettivamente si utilizzava il monitor era minimo.

Lo stand funzionava alla grande; puoi regolarlo ovunque tra chiuso e completamente aperto e il meccanismo è rimasto saldamente nel punto in cui lo hai lasciato. Puoi vedere i supporti VESA nella foto sopra, che sono, a nostro avviso, una bella opzione da includere. La maggior parte delle persone non li userà, ma se finisci per voler montare il tuo monitor portatile su un braccio oscillante o su un altro punto di mount, è bello averli lì.

L'ultima caratteristica di design degna di nota è che puoi ruotare facilmente il monitor ( e percepisce persino la rotazione e cambia di conseguenza). Gli schermi per laptop sono quasi universalmente widescreen ora, ma ci sono ancora così tante cose che guardiamo con orientamento verticale (come la maggior parte delle pagine web, documenti, ecc.). È comodo ruotare il monitor AOC e utilizzare lo spazio in modo più efficiente.

Ammetteremo che non ci aspettavamo molto da un monitor USB, ma l'AOC offre davvero ciò che promette: il minimo sforzo

Collegamento di un tablet al tuo laptop

Se leggi l'ultima sezione e pensi: "Quel tipo sembra un tablet gigante seduto lì", sei pronto per qualcosa. Non è particolarmente economico uscire e acquistare un tablet solo per servire come monitor secondario, ma se si dispone già di un tablet come un iPad o un tablet Android più grande, si desidera riutilizzare (anche solo in base alle necessità) come secondo monitor, ci sono diversi modi per farlo.

Molte delle applicazioni più popolari sul mercato sia per iOS che per Android, come Air Display e iDisplay, si basano sul tablet e sul laptop (o su qualsiasi computer host). ) condividendo la stessa rete Wi-Fi. Questa è una scelta di design irritante per una serie di motivi. Innanzitutto, l'installazione è completamente distrutta dai router con l'isolamento AP attivato (una funzione che molti negozi di caffè, biblioteche, hotel, ecc. Usano sulle loro reti Wi-Fi per garantire che ogni cliente possa parlare con il router e con l'Internet ma non con a vicenda); quindi i luoghi in cui è più probabile utilizzare la funzione sono i luoghi che più probabilmente interromperanno la funzione. In secondo luogo, introduce un sacco di inutili ritardi. In terzo luogo, introduce un potenziale rischio per la sicurezza; perché inviare tutti i dati dello schermo sul nodo Wi-Fi locale? Abbiamo capito che è un cavo non conveniente, ma è soggetto a guasti, più lento e ha un rischio di sicurezza incorporato.

CORRELATO: Come utilizzare l'iPad come secondo monitor per PC o Mac

Invece, un modo migliore per affrontare il problema è lo stesso modo in cui ci avviciniamo ad un semplice vecchio monitor: con un cavo fisico. A tal fine, siamo piuttosto affezionati a un'app chiamata Duet Display. Costa tanto quanto le altre opzioni sul mercato ($ 19), ma utilizza l'USB ed è liscia.

Tutto ciò che serve per far funzionare tutto il sistema è l'app Duet Display sul computer, l'app del computer associato ( ti verrà richiesto di scaricarlo quando avvii l'app sul tablet) e un cavo tether appropriato. Puoi consultare la nostra guida completa per configurarla qui.


Anche se è facile pensare di essere bloccato con uno schermo per laptop singolo ci sono molte opzioni disponibili. Valuta le tue esigenze, il tuo budget e quanto vuoi rendere portatile il tuo secondo schermo e seleziona la soluzione migliore dal nostro monitor tradizionale, monitor USB e configurazioni tablet-come-secondo schermo.


Converti video in formato iPhone o iPad

Converti video in formato iPhone o iPad

Hai qualche video che vorresti copiare sul tuo iPad o iPhone per la visualizzazione offline? iCloud è ottimo e funziona davvero bene, ma puoi ovviamente scaricare solo il contenuto disponibile nello store di iTunes.Se si dispone di alcuni video di casa o di film scaricati che si desidera installare sul proprio iPad o iPhone, è necessario prima convertirli nel formato appropriato.

(How-to)

Come creare liste di controllo nell'app Notes su iOS 9, OS X e iCloud

Come creare liste di controllo nell'app Notes su iOS 9, OS X e iCloud

L'app Notes in iOS 9 contiene molti miglioramenti, come disegnare schizzi e aggiungere foto, ma probabilmente uno di le funzionalità più utili sono le checklist sottostanti. Ecco come trasformare rapidamente il testo in una lista della spesa, una lista di cose da fare o una lista dei desideri nell'app Notes su iOS 9, OS X El Capitan e iCloud.

(how-to)