it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Come abilitare o disabilitare i punti di notifica in Android 8.0 Oreo

Come abilitare o disabilitare i punti di notifica in Android 8.0 Oreo


Google ha apportato una serie di cambiamenti in Android Oreo, sia grandi che piccoli. Tra le aggiunte più piccole e benvenute al sistema operativo c'è qualcosa che la società chiama Notification Dots. In sostanza, questi sono piccoli indicatori sulle icone della schermata iniziale che ti consentono di sapere quando un'app ha una notifica.

CORRELATO: Le migliori nuove funzionalità di Android 8.0 Oreo, disponibile ora

In realtà, è solo un altro modo di Identifica rapidamente quando qualcosa potrebbe aver bisogno della tua attenzione. Questi punti vengono visualizzati nella schermata iniziale e nel cassetto delle applicazioni in questo modo:

I punti di notifica sono comunque disponibili solo in Pixel Launcher. Quindi se stai usando qualcosa di diverso da Pixel Launcher, sei sfortunato. La buona notizia è che è possibile caricare l'APK Pixel Launcher su qualsiasi telefono, quindi almeno lo è.

Detto questo, se si carica Pixel Launcher, è necessario fornire anche l'accesso alla notifica. Per farlo, vai in Impostazioni> App e notifiche> Avanzate> Accesso app speciale> Accesso alle notifiche e attiva Pixel Launcher. Se stai usando un Pixel, questo dovrebbe essere abilitato di default.

Con tutto ciò che è fuori mano, ora puoi abilitare i Punti di notifica. Se i punti di notifica sono stati abilitati per impostazione predefinita dopo l'aggiornamento a Oreo sul telefono e si sta tentando di disabilitare questa funzione, queste istruzioni consentiranno anche a tale scopo.

In primo luogo, accedi a Impostazioni. Abbassa l'area notifiche e tocca l'icona a forma di ingranaggio.

Da lì, tocca App e notifiche, quindi Notifiche.

Trova l'opzione Consenti punti di notifica e attiva o disattiva

Goditi quei puntini .


Come registrare lo schermo del dispositivo Android

Come registrare lo schermo del dispositivo Android

La registrazione dello schermo del tuo dispositivo Android era un vero problema: richiedeva l'accesso come root, e anche in quel caso si trattava di una stravagante soluzione alternativa. Ma tornando con KitKat (Android 4.4), Google ha incorporato un modo per farlo in modo nativo, rendendolo molto più facile.

(how-top)

Rooting Android non vale la pena più

Rooting Android non vale la pena più

Nel corso della giornata, il rooting di Android era quasi un deve al fine di ottenere funzionalità avanzate dal tuo telefono (o in alcuni casi, funzionalità di base). Ma i tempi sono cambiati. Google ha reso il suo sistema operativo mobile così buono che il rooting è solo più difficile di quello che vale.

(how-top)