it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Che cos'è l'autofocus e cosa significano le diverse modalità?

Che cos'è l'autofocus e cosa significano le diverse modalità?


La tecnologia moderna ha reso la fotografia molto più accessibile. Nei primi tempi, i fotografi dovevano focalizzare meticolosamente le lenti a mano prima di scattare una foto. Se mancassero la messa a fuoco, l'immagine (e il film costoso che stavano usando) andrebbe sprecata. Ora, quasi tutte le fotocamere, dallo smartphone a una reflex digitale di fascia alta, utilizzano la messa a fuoco automatica per rendere più facile ottenere immagini nitide.

Sfortunatamente, quando la fotocamera fa tutto sullo sfondo, molti fotografi non capiscono cosa sta succedendo sopra. Puntano semplicemente la loro macchina fotografica, spingono il pulsante dell'otturatore e sperano che la fotocamera possa scattare. Se vuoi davvero prendere il controllo delle tue immagini, devi sapere un po 'di più sull'autofocus e su come usarlo.

Come funziona la messa a fuoco automatica

La maggior parte delle fotocamere moderne usa l'autofocus passivo invece dell'autofocus attivo. Anziché utilizzare un raggio laser o infrarosso per misurare la distanza dal soggetto (messa a fuoco automatica attiva), l'autofocus passivo utilizza un rilevamento di fase, sensori di contrasto o spesso un mix di entrambi. Su uno smartphone, il sensore di immagine potrebbe raddoppiare come il sensore della messa a fuoco automatica. Su una DSLR, normalmente ci saranno sensori autofocus specifici incorporati nel sensore di immagine

CORRELATI: Come acquistare la prima fotocamera di alta qualità

Sebbene i sensori di rilevamento di fase e di contrasto utilizzino metodi diversi, entrambi fondamentalmente contare su aree con bordi e contrasto. La fotocamera calcola le regolazioni necessarie per mettere a fuoco l'obiettivo in modo che i bordi e le aree di contrasto siano il più nitide possibile. La logica è che quando i bordi sono nitidi, sono a fuoco. C'è un po 'di più quando si tratta di come la fotocamera decide dove si trova il soggetto nell'inquadratura, ma ce ne occuperemo in un momento.

Questi sistemi di messa a fuoco automatica funzionano alla grande, nella maggior parte dei casi. Cadono in condizioni di scarsa illuminazione, tuttavia, o quando si sta cercando di mettere a fuoco qualcosa che non ha bordi o contrasto, come un cielo blu piatto o un muro bianco. La tua fotocamera funzionerà normalmente, ma nei casi peggiori, ci vorrà molto più tempo per trovare la messa a fuoco.

Punti autofocus

Quando guardi attraverso il mirino di una DSLR, vedi una griglia di punti o piazze. Questi sono i punti autofocus. Le videocamere entry level possono avere solo pochi punti autofocus mentre le videocamere professionali possono avere 60 o 80.

Per impostazione predefinita, la maggior parte delle fotocamere seleziona automaticamente quale punto (o punti) di autofocus utilizzare. Gli algoritmi che usano tendono a presumere che il soggetto dell'immagine sia da qualche parte vicino al centro del fotogramma. Non è un cattivo sistema, ma non ti dà un enorme controllo. Se il soggetto si trova di lato, potresti perdere l'attenzione.

Per ottenere foto migliori, devi prendere in mano la situazione. Con quasi tutte le videocamere, puoi specificare un punto di messa a fuoco automatica o un gruppo di punti di messa a fuoco automatica che desideri utilizzare. Mentre ci sono troppe varianti per andare qui, generalmente ci sarà un pulsante, o una combinazione di pulsanti, si preme lo scambio tra diverse opzioni del punto di messa a fuoco automatica. Sugli smartphone o nelle fotocamere mirrorless, puoi spesso selezionare un'area di messa a fuoco automatica semplicemente toccando il punto in cui desideri mettere a fuoco la fotocamera sul touch screen.

Controlla il manuale della tua fotocamera per ulteriori informazioni.

Le diverse modalità

As oltre a selezionare un punto di messa a fuoco automatica, è anche possibile selezionare una modalità di messa a fuoco automatica. Questi indicano alla fotocamera cosa fare quando è in cerca di messa a fuoco.

Modalità autofocus singola

Le modalità AF one-shot (Canon) e AF-S (Nikon) sono per scene statiche come paesaggi. Una volta che la fotocamera ha rilevato la messa a fuoco, rimane bloccata. Se qualcosa si muove nella scena - diciamo, un uccello vola - sarà ignorato. È la più semplice da usare e quasi mai manca la messa a fuoco.

Autofocus continuo

Le modalità AI Servo (Canon) e AF-C (Nikon) sono per scene con molto movimento. La tua fotocamera non smetterà mai di regolare la messa a fuoco. Se stai cercando di monitorare un giocatore di football mentre corre, è la modalità da utilizzare. Mentre il soggetto si muove attraverso il fotogramma, la messa a fuoco verrà costantemente regolata. Il problema con questo è che se stai cercando di concentrarti su una scena relativamente tranquilla, la tua fotocamera potrebbe saltare l'attenzione intorno.

Messa a fuoco automatica ibrida

Le modalità AI Focus (Canon) e AF-A (Nikon) sono un ibrido di autofocus singolo e continuo. Quando la scena rimane statica, la messa a fuoco automatica si blocca. Se qualcosa si muove, si regolerà fino a trovare di nuovo la messa a fuoco. Se non sei sicuro della modalità di messa a fuoco automatica, è una scommessa sicura e flessibile.


Queste sono le basi dell'autofocus. Le fotocamere più avanzate avranno più opzioni avanzate nascoste nelle loro impostazioni. Ad esempio, le linee Canon 1D, 5D e 7D consentono di configurare esattamente il modo in cui i soggetti autofocus continui tracciano i soggetti.

Vale la pena dedicare del tempo a leggere il manuale di istruzioni della fotocamera e scoprire come selezionare i punti e le modalità di messa a fuoco automatica; renderà molto più facile ottenere una messa a fuoco accurata (e, soprattutto, immagini nitide)


Come riscattare e riprodurre filmati UltraViolet digitali

Come riscattare e riprodurre filmati UltraViolet digitali

I media fisici stanno vivendo un periodo difficile nell'era digitale. Mentre i Blu-ray sono ancora un mezzo perfettamente legittimo per ottenere video HD, e l'ideale se non si dispone di una connessione Internet di alta qualità, la comodità dei servizi basati sul Web come iTunes, Google Play Store e Amazon Instant Video sta iniziando La risposta di Hollywood a questo è UltraViolet, un sciss-poor action movie sistema basato sul web che consente a lettori Blu-ray e DVD di raccogliere copie digitali dei loro film fisici.

(how-top)

Sei modi per rendere il Galaxy S9 migliore subito fuori dalla scatola

Sei modi per rendere il Galaxy S9 migliore subito fuori dalla scatola

Il Galaxy S9 è qui, ed è migliore della S8 (anche se solo marginalmente). Non è perfetto, però, e ci sono una manciata di cose che puoi fare fin da subito per renderlo migliore. Disabilita Bixby Vero discorso: Bixby ... non va bene. Assistente Google è un assistente molto migliore (e più potente) ed è una parte fondamentale di Android.

(how-top)