it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Perché un tunnel di rete chiama un "tunnel"?

Perché un tunnel di rete chiama un "tunnel"?


La terminologia che si incontra quando si entra nel mondo informatico può sembrare strana o lasciarti perplessi a volte, chiedendosi come e perché questi termini sono in uso. Con questo in mente, il post di Q & A di SuperUser di oggi ha le risposte alle domande di un lettore confuso.

La sessione di domande e risposte di oggi ci viene fornita per gentile concessione di SuperUser, una suddivisione di Stack Exchange, un raggruppamento di siti Web di domande e risposte.

La domanda

Il lettore SuperUser user7681202 vuole sapere perché un tunnel di rete è chiamato "tunnel":

Non capisco perché la metafora "tunnel" sia usata per descrivere un tunnel di rete.

All'inizio , Ho pensato che il motivo fosse perché i dati sono stati inviati in forma crittografata in modo che un intercettatore non sarebbe in grado di vedere i dati (vedere invece i dati racchiusi in un tunnel).

Ma che dire dei protocolli di tunneling che non usare la crittografia? Perché sono anche chiamati "tunnel"?

Perché un tunnel di rete chiamato "tunnel"?

La risposta

I collaboratori di SuperUser Mokubai e DavidPostill hanno la risposta per noi. Prima su, Mokubai:

Nel caso delle strade, un tunnel del mondo reale è un passaggio costruito che ti permette di passare direttamente dal punto A al punto B invece di prendere una rotta che è più lunga e / o ha più cose da rallentare tu giù. Gli esempi includono tunnel attraverso le montagne che altrimenti potresti dover girare, sottopassi che ti permettono di raggiungere l'altro lato della strada senza attraversarlo, e tunnel della metropolitana che permettono ai treni di spostarsi in una città senza la necessità di affrontare strade ed edifici .

In ognuno di questi casi, un tunnel fornisce un percorso diretto che evita un tipo di complessità che altrimenti dovresti affrontare. In rete, viene utilizzato allo stesso modo.

Un tunnel IPv4 su IPv6 consente a IPv4 di passare attraverso una rete IPv6 in un'altra rete IPv4, qualcosa che altrimenti non sarebbe possibile senza che il computer di origine comprenda la rete IPv6.

Una VPN è un tunnel specificamente progettato per connettere due reti private senza il sovraccarico di tradurre gli indirizzi IP tra indirizzi privati ​​e pubblici ad ogni estremità.

Un esempio che combina i due è un software VPN di gioco come Hamachi che potrebbe essere usato per giochi "su Internet" che utilizzavano vecchi protocolli come IPX o si affidavano alla scoperta locale per trovare altri giocatori.

Seguito dalla risposta di DavidPostill:

Perché un tunnel di rete chiamato "tunnel"?

La frase è stata usata per la prima volta (per quanto posso dire) nel protocollo RFC 1075 Distance Vector Multicast Routing Protocol, dove è definito come segue:

E ...

Anche se gli stati precedenti, "Consideriamo le gallerie come hack transitorio. ", tunneling è ancora usato oggi con essenzialmente lo stesso significato. I dati inviati attraverso un tunnel sono incapsulati in modo che possano essere trasmessi tramite un protocollo che altrimenti non supporterebbe la trasmissione:

Fonte: Networking 101 - Understanding Tunneling


Hai qualcosa da aggiungere alla spiegazione? Audio disattivato nei commenti. Vuoi leggere più risposte dagli altri utenti di Stack Exchange esperti di tecnologia? Controlla la discussione completa qui.

Immagine Credit: mattthewafflecat (Pixabay)


Test di Alexa's DJ Skills: Le attività più strane che ho provato a mettere in musica

Test di Alexa's DJ Skills: Le attività più strane che ho provato a mettere in musica

Amazon ha recentemente implementato una funzione che ti permette di chiedere ad Alexa la musica in base a ciò che stai facendo. Amazon ha anche annunciato che sarebbe stato in grado di "riprodurre musica per fare il bambino". Ok, Amazon. Sicuro. Ma cos'altro hai? Ho deciso di vedere quali altre attività avrei potuto far ascoltare ad Alexa per la musica.

(how-top)

Come eseguire Android sul computer

Come eseguire Android sul computer

Android non è in gran parte pensato come un sistema operativo desktop, ma se sei curioso di sapere come funziona il sistema operativo mobile di Google, eseguilo su un dispositivo hai già non è una cattiva idea. Questo ti darà un'idea di cosa aspettarti su un telefono o un tablet, il tutto senza apportare una sola modifica al tuo laptop o desktop poiché puoi facilmente farlo da un flash drive o una memory card.

(how-top)