it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Perché non ci sarà mai Spotify per programmi TV e film

Perché non ci sarà mai Spotify per programmi TV e film


Spotify è fantastico. $ 10 al mese ti consentono di accedere praticamente a tutta la musica mai realizzata e il gioco è fatto. Non otterremo questo genere di cose per programmi televisivi e film.

Non sarebbe bello se un abbonamento a $ 10 potesse portarti tutti i programmi TV e i film che volevi? Un sacco di gente immaginava che Netflix si sarebbe trasformato in quello, e onestamente non possiamo biasimarli. Quando Netflix ha lanciato il proprio servizio di streaming, è stato un vero e proprio buffet, offrendo accesso a quasi tutti i programmi TV che si potessero immaginare. La biblioteca si è ridotta ogni anno da allora, anche se Netflix spende sempre più soldi. Netflix prevede di spendere 8 miliardi di dollari in contenuti originali quest'anno, il che significa che avranno circa 700 film e programmi TV originali entro la fine dell'anno.

Chi ha chiesto ai fan: perché sempre meno spettacoli e film mi piace già mostrare? Perché Netflix non sta semplicemente comprando quel contenuto, invece di spendere tutti questi soldi per la programmazione originale? Per dirla in un altro modo: perché Netflix non può diventare Spotify per la TV?

La risposta, in sostanza, è che sono in gioco troppi soldi perché ciò avvenga.

L'industria musicale era disperata

La storia dell'industria musicale è familiare: una massiccia crescita guidata dai CD negli anni '90 seguita da un declino digitale nei primi anni 2000. Ecco un grafico della RIAA, che mostra come appare:

Il blu scuro che domina gli anni '90 rappresenta le vendite di CD, e il viola e il rosa in più rispetto agli ultimi anni rappresentano servizi di abbonamento. Quel denaro non inizia a coprire ciò che è andato perduto, ma sta crescendo in un settore che altrimenti è in declino.

Questo è il motivo per cui l'industria musicale è disposta a giocare con aziende come Spotify: hanno bisogno di qualcosa per arginare le perdite. Certo: ogni persona negli Stati Uniti che paghi $ 10 rappresenterebbe una frazione delle entrate dei CD degli anni '90, ma è meglio di niente. E chi lo sa? Se la crescita continua e i prezzi di streaming salgono, forse l'industria musicale tornerà a dove era.

Le aziende televisive e cinematografiche sono più grandi di tutta l'industria musicale

Eseguiamo il backup e guardiamo nuovamente quel grafico- notare che il 1999> è stato un punto alto per l'industria discografica statunitense. Quell'anno l'industria guadagnò quasi $ 15 miliardi, la maggior parte dei quali costituiti da vendite di CD.

Disney ha guadagnato $ 55,7 miliardi nel 2017. Comcast, che possiede NBC Universal, ha guadagnato $ 84,5 miliardi. Viacom ha guadagnato $ 13 miliardi.

L'industria musicale era ed è ancora enorme, ma anche nel 1999> l'intero settore non si confronta realmente con i singoli attori nel settore televisivo e cinematografico.

Queste enormi società di media sono quelle che possedere i diritti di praticamente tutti i programmi TV e film che hai mai amato, e non c'è modo che quelle aziende possano iniziare a mantenere quel livello di entrate in un futuro in cui tutto il contenuto costa solo $ 10 al mese (o anche $ 20 o $ 30).

Rendere i costi della TV più che fare musica

Si potrebbe dire che questo è tutto a causa dell'avidità e non si sbaglia completamente. Ma vale anche la pena sottolineare che il costo di realizzare contenuti video di qualità è molto più alto del costo della musica.

Potresti, ipoteticamente, comporre e registrare un album di successo nel tuo garage in questo momento per qualche migliaio di dollari. Avresti bisogno di un sacco di talento, di attrezzature e strumenti relativamente accessibili e di un computer per mixare tutto.

Lo stesso non si può dire di uno show televisivo, almeno non uno che rischia di diventare popolare con una massa pubblico. Hai bisogno di attori, scrittori, registi multipli, artisti con effetti speciali, membri dell'equipaggio eccetera. Poi hai bisogno di macchine fotografiche, costumi, apparecchi di illuminazione ... hai un'idea.

Le produzioni televisive di fascia alta costano tra $ 5 e $ 7 milioni all'ora per produrre, mentre le sitcom per telecamere singole costano circa $ 1,5 milioni. Questo è un ostacolo all'entrata, il che significa che solo le aziende con un sacco di soldi in mano possono sperare di essere coinvolti. E quelle aziende, dopo aver fatto qualcosa, hanno tutti gli stimoli a mungerlo per tutto il suo valore.

Il modello di abbonamento alla TV via cavo ha dato alle aziende quei soldi per molto tempo: le famiglie pagavano da $ 50 a $ 150 al mese per i contenuti e guardavano pubblicità in più. Netflix paga solo $ 10 al mese, e notoriamente non ha pubblicità.

Non ci vuole molta matematica: le entrate di Netflix non si aggiungeranno alla stessa quantità di denaro in qualunque momento presto.

CORRELATO: Il taglio del filo sta perdendo il suo lustro

Ecco perché ogni azienda puoi pensare di lanciare il proprio servizio di streaming in questo momento. Dal punto di vista del consumatore, questo fa schifo: tutti questi servizi si sommano su quanto costa un abbonamento via cavo, spingendo alcune persone a dire che il taglio del cavo sta perdendo la sua lucentezza. Realisticamente, tuttavia, non avrebbe mai funzionato in nessun altro modo.

Le reti TV non prendevano sul serio Netflix. Quello cambiato.

C'è una ragione per cui Netflix aveva così tanti contenuti fantastici: hanno ottenuto un grande affare. Nei primi giorni dello streaming le reti TV non prendevano sul serio lo streaming online, quindi erano più o meno felici di prendersi i soldi che Netflix avrebbe offerto loro. Era l'equivalente in termini di bilancio del denaro trovato nei cuscini del divano: saresti pazzo a non prenderlo.

Ma poi è successo qualcosa: la gente ha visto quanto contenuto Netflix offriva per così poco denaro e ha iniziato a far cadere i propri abbonamenti via cavo. Le entrate via cavo stanno diminuendo e le società che possiedono contenuti vogliono recuperare i loro soldi da qualche parte. Chiedere a Netflix di pagare di più per i diritti sui contenuti è una soluzione ovvia. Se Netflix non paga, nessun problema: qualcun altro lo farà, o può lanciare il proprio servizio.

Che è quando Amazon è entrato nel mercato dello streaming e ha iniziato ad acquistare i diritti per gli spettacoli che Netflix aveva prima. Comcast ha iniziato a offrire i contenuti in streaming di NBC agli abbonati via cavo, al fine di mantenere vivo quel modello. CBS è andato avanti e ha creato il proprio servizio di streaming, utilizzando un nuovo spettacolo di Star Trek per promuoverlo.

E poi c'è l'elefante di 55 miliardi di sterline nella stanza: Disney. I rapporti indicano che prevedono di avviare il proprio servizio di streaming. Con ESPN, Pixar, Star Wars, film Marvel e, oh sì, cartoni animati Disney, questa cosa troverà un grande gruppo di persone disposte a pagare soldi ogni mese - e questo prima ancora di parlare di Disney potenzialmente comprando Fox.

Con tutta questa influenza, difficilmente puoi aspettarti che la Disney accontentarsi di un taglio di $ 10 al mese da Netflix. No: Disney sta per lanciare il proprio servizio, utilizzare il loro massiccio catalogo posteriore come leva e incassare direttamente. Guarda l'industria televisiva e cinematografica e vedrai questo schema ripetere: ogni azienda spera che il loro catalogo posteriore possa convincere le persone a pagare per un servizio di streaming.

Ecco perché non ci sarà mai un Spotify per programmi TV e film, almeno, non al prezzo di $ 10 al mese. Le aziende non daranno risorse preziose a Netflix per quel poco.

Questo, a proposito, è il motivo per cui Netflix è così concentrato sui contenuti originali in questo momento. Hanno bisogno di possedere il proprio catalogo posteriore per avere una possibilità nelle guerre a venire. Fa schifo che non abbiano tante cose che già ami, ma devono farti amare le cose che possiedono per sopravvivere a lungo termine.

Un abbonamento ragionevole per TV e film illimitati suona alla grande. Ma a meno che qualcosa non cambi non succederà presto.

Credito fotografico: Concept Photo, Antonio Guillem


Come disattivare la luminosità automatica sull'iPhone

Come disattivare la luminosità automatica sull'iPhone

La luminosità automatica è una funzione progettata per ridurre la durata della batteria e facilitare la lettura dello schermo dell'iPhone. Quando sei da qualche parte buio, come la tua camera da letto di notte, lo schermo si oscura automaticamente. Quando sei in un posto luminoso, come fuori in una giornata di sole, si innalza fino alla massima luminosità.

(how-top)

Come utilizzare i nuovi canali di notifica di Android Oreo per la personalizzazione delle notifiche ultra granulare

Come utilizzare i nuovi canali di notifica di Android Oreo per la personalizzazione delle notifiche ultra granulare

Google ha fatto molto nelle versioni più recenti di Android per offrire agli utenti un modo per personalizzare le notifiche, ma nulla si avvicina ai nuovi canali di notifica di Oreo. Queste nuove impostazioni ti consentono di portare le notifiche a un livello completamente nuovo. Che cosa sono i canali di notifica, comunque?

(how-top)