it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Come aggiungere Dropbox (e altri servizi cloud) a Office 2013

Come aggiungere Dropbox (e altri servizi cloud) a Office 2013


Fin da subito, Office 2013 è progettato per integrarsi perfettamente con il cloud, purché sia ​​il servizio OneDrive di Microsoft.

Nota: questo articolo è stato originariamente scritto per una versione precedente di Windows ma lo abbiamo aggiornato e lo script supporta anche Windows 10, quindi stiamo ripubblicando l'articolo poiché è altrettanto utile in Windows 10.

Aggiunta di Dropbox a Office

Se utilizzi altri servizi cloud come Dropbox o Google Drive, puoi ovviamente accedere alle tue cartelle locali nelle finestre di dialogo Apri e Salva con nome ma non è possibile Aggiungi un luogo (diverso dai due servizi Microsoft) alle finestre di dialogo di apertura e salvataggio di Office.

Ciò significa che ogni volta che si utilizza Apri o Salva come , devi sfogliare il computer per accedere alle cartelle di Dropbox. Naturalmente, puoi bloccare i file usati di frequente, ma perché non hai solo i servizi cloud a tua disposizione ogni volta che utilizzi un prodotto Office 2013 o 2016? Ovviamente, Microsoft non includerà i servizi cloud concorrenti in Office per te, ma questo non ti impedisce di aggiungerli tu stesso.

Dopo una piccola ricerca, abbiamo scoperto un piccolo script per l'aggiunta di servizi cloud come Dropbox e Google Drive direttamente in Office.

Per prima cosa devi scaricare questo piccolo file batch. Il tuo browser probabilmente ti dirà che il file è potenzialmente pericoloso, quindi dovrai darglielo per tenerlo.

Una volta ottenuto il file, vai alla sua posizione e fai doppio clic su di esso. Quando richiesto, inserisci il percorso locale di Dropbox e premi Invio. Lo script aggiungerà quindi Dropbox a Office 2013 o 2016 e l'operazione è quasi terminata.

Il passaggio successivo consiste nell'effettiva aggiunta del servizio Dropbox all'installazione di Office. Per fare ciò, apri le opzioni Account e guarda sotto Servizi connessi -> Aggiungi un servizio -> Archiviazione . Scegli il servizio che desideri aggiungere. In questo caso vogliamo aggiungere Dropbox.

E questo è tutto, ora ogni volta che usi un'applicazione di Office, vedrai il tuo Dropbox elencato nelle schermate Apri e Salva con nome .

Se si desidera rimuovere un servizio, è sufficiente tornare alla sezione Servizi connessi nella schermata Account e fare clic su Rimuovi accanto al

Abbiamo trovato che questo è un modo eccellente per integrare i servizi cloud più diffusi in Office 2013 e 2016 in modo rapido e quasi senza sforzo.

C'è un piccolo svantaggio, se si desidera aggiungere servizi cloud a tutte le installazioni di Office, sarà necessario eseguire il file batch separatamente su ciascuna macchina e per ciascun account di Office. Ma questo richiede solo pochi minuti, soprattutto se si salva semplicemente lo script su un'unità flash rimovibile, in una posizione di rete o su Dropbox, quindi eseguilo quando necessario.

Non sei limitato a Dropbox, c'è anche uno script disponibile per Google Drive e Microsoft fornisce inoltre istruzioni complete sull'integrazione di qualsiasi servizio di archiviazione su cloud in Office 2013.

Aggiungi file batch Dropbox

Aggiungi file batch Google Drive

Aggiunta di qualsiasi servizio cloud a Office 2013


Come utilizzare l'allarme, il timer e il cronometro su Android

Come utilizzare l'allarme, il timer e il cronometro su Android

L'app Orologio integrata nel dispositivo Android può servire come sveglia, timer da cucina e cronometro per le attività di cronometraggio. Puoi creare più allarmi e timer, regolare i tempi di snooze per i tuoi allarmi e registrare i tempi sul giro usando il cronometro. Ti mostreremo come utilizzare questi strumenti e ti indicherò alcune delle fantastiche funzionalità di ogni strumento.

(how-to)

Come bloccare la dimensione delle celle in una tabella in Word

Come bloccare la dimensione delle celle in una tabella in Word

Quando si crea una tabella in Word, è possibile ridimensionare automaticamente la tabella per adattarla al contenuto. Tuttavia, a volte potresti voler bloccare la dimensione delle celle nelle righe e nelle colonne in modo che non cambino. È facile da eseguire. Apri il file di Word contenente la tabella per cui vuoi bloccare la dimensione delle celle e trovare la tabella nel documento.

(how-to)