it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Che cosa sono i prodotti Smarthome "ZigBee" e "Z-Wave"?

Che cosa sono i prodotti Smarthome "ZigBee" e "Z-Wave"?


Mentre cerchi nuovi prodotti smarthome da inserire nella tua casa del futuro, troverai molti termini e categorie che sembrano completamente straniere. In cima alla lista: prodotti "ZigBee" e "Z-Wave". Che cosa significa questo, e qual è la differenza tra i due?

ZigBee e Z-Wave sono come i tuoi gadget Smarthome Comunicano con i loro hub

ZigBee e Z-Wave sono i due protocolli wireless che praticamente tutti uso di smarthome basati su hub. Ci sono una piccola manciata di produttori di accessori smarthome che usano il loro standard (come Insteon, per esempio), ma ZigBee e Z-Wave sono i due protocolli aperti più in là.

Molti prodotti smarthome sono dotati di hub, che sono essenzialmente dispositivi middleman posizionati tra i vari accessori smarthome e il Wi-Fi della tua casa. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, le lampadine intelligenti (come Philips Hue, GE Link, Osram Lightify, ecc.) Non si collegano direttamente al Wi-Fi, ma si connettono al proprio hub usando un protocollo come ZigBee o Z- Wave, e poi quell'hub è ciò che comunica con la tua rete domestica. Pensa a ZigBee e Z-Wave più come Bluetooth, ma per i prodotti smarthome.

Allora perché i prodotti smarthome fanno questo, invece di usare il Wi-Fi per tutto? Innanzitutto, il Wi-Fi è generalmente eccessivo rispetto a quello di cui la maggior parte dei prodotti smarthome ha bisogno e utilizza anche molta più energia di ZigBee e Z-Wave. Inoltre, l'hub non interferirà con il Wi-Fi e imperverserà su una rete già affollata.

ZigBee e Z-Wave utilizzano anche reti mesh, il che significa che ogni accessorio smarthome può fungere da ripetitore di segnale. Ad esempio, se si dispone di luci Philips Hue installate in una casa grande, non tutte le lampadine possono trovarsi nel raggio di azione dell'hub. Se una lampadina è troppo lontana dall'hub, si collegherà invece a una lampadina vicina, che a sua volta si connetterà all'hub. Questa è una caratteristica utile se hai una casa più grande.

Certo, puoi estendere la tua rete usando un extender Wi-Fi di qualche tipo, ma quelli non estendono il segnale Wi-Fi a pieno regime, quindi non c'è il costo della perdita di prestazioni quando lo fai. ZigBee e Z-Wave non hanno questo aspetto negativo. Significa anche che i segnali non devono essere incredibilmente potenti, il che può migliorare drasticamente la durata della batteria degli accessori smarthome che funzionano a batteria, come i sensori delle porte.

Non tutti i prodotti utilizzano un protocollo come Zigbee e Z-Wave, di corso. Alcuni usano semplicemente il Wi-Fi, in particolare i singoli prodotti che non dispongono di accessori diversi che si collegano ad esso. Il termostato Nest, Amazon Echo e alcuni accessori WeMo di Belkin si connettono tutti direttamente al Wi-Fi, ad esempio. Non c'è un hub con cui fare confusione, quindi si collegano direttamente alla tua rete. Alcuni prodotti usano anche il Bluetooth, ma non è altrettanto popolare.

Quindi, in pratica, ZigBee e Z-Wave sono i più grandi standard in cui ti imbatterai, e qualsiasi prodotto smartphone con hub probabilmente usa ZigBee o Z -Wave per comunicare con i suoi dispositivi.

ZigBee e Z-Wave consentono una migliore compatibilità tra prodotti

Quindi, dal momento che ZigBee e Z-Wave sono standard nel mondo smarthome, significa che è possibile connettere due ZigBee ( o Z-Wave) insieme con facilità? Non necessariamente ... ma in molti casi è possibile.

Prima di tutto, mentre entrambi i protocolli sono abbastanza simili, non funzionano tra loro, quindi non è possibile connettere un prodotto ZigBee a un prodotto Z-Wave, a meno che l'hub supporti sia ZigBee che Z-Wave (come l'hub Wink). Inoltre, pur essendo entrambi standard generici e abbastanza aperti, molti produttori danno il loro tocco proprietario alle cose, il che può rendere difficile sapere se un prodotto ZigBee o Z-Wave si connetterà a un altro, anche se usano lo stesso protocollo .

Ad esempio, Philips Hue utilizza ZigBee, ma il collegamento di lampadine supportate da ZigBee di terze parti all'hub di Hue può essere un lavoro ingrato, a seconda del tipo di lampadina. Le lampadine GE e Cree sono abbastanza facili da collegare, ma le lampadine Osram Lightify sono un po 'un problema da abbinare all'hub di Hue.

Tuttavia, anche se è possibile connettere bulbi di terze parti all'hub di Hue, potrebbero non sfruttare la rete mesh. Ad esempio, le lampadine di GE Link non trasmetteranno un segnale a una lampadina Cree, quindi la lampadina Cree deve trovare un'altra lampadina a cui collegarsi se è fuori dalla portata dell'hub.

Wink, d'altra parte, ha collaborato con tutti i tipi di società per consentire agli accessori di terze parti di connettersi all'hub Wink senza bisogno di hub individuali. Quindi, puoi collegare un interruttore della luce intelligente Lutron all'hub di Wink senza bisogno di un hub Lutron.

Se sei curioso di sapere se un prodotto specifico funzionerà o meno con un altro prodotto di terze parti, come il collegamento di una terza parte lampadina su un hub Philips Hue o collegamento di accessori di terzi a un hub SmartThings, di solito è possibile verificare con il produttore e vedere se è compatibile. Tuttavia, questo grafico fornisce un elenco enorme di prodotti Z-Wave e su quali hub lavoreranno. SmartThings ha anche un proprio elenco di compatibilità.

Tenete presente, tuttavia, che anche se collegate accessori di terze parti a un hub di terze parti (come il collegamento di lampadine Philips Hue a un hub SmartThings), ciò consente solo di controlla le lampadine dall'app SmartThings: dovrai comunque avere l'hub Hue originale. Questo non è il caso di tutto, ma non sorprenderti se ti ritroverai con qualche hub anche dopo aver collegato tutto insieme.

I prodotti puramente Wi-Fi, come il termostato Nest e Amazon Echo, possono spesso funzionare con ZigBee, Z-Wave e anche altre piattaforme. Ma dipende dal fatto che il produttore aggiunga o meno il supporto per questi dispositivi.

Apri protocolli o no, Smarthome continua a confondere

Se hai pochi prodotti smarthome installati in casa, probabilmente non è troppo complesso e tutto ha un senso. Potresti avere un termostato Nest, Amazon Echo, Philips Hue e un apriporta per garage MyQ. Potresti controllarli tutti da diverse app, ma nel complesso non è così confuso.

Tuttavia, una volta che inizi ad aggiungere altre cose alla tua casa intelligente, confusione e caos possono entrare. Non preoccuparti: non sei solo . L'intero campo smarthome è molto disarticolato e confuso al momento.

È molto difficile consolidare tutta la tua smarthome in un'unica interfaccia usando un solo hub per controllare tutto, e se ci provi, sperimenterai tutti i tipi di mal di testa. Questo è il problema di avere più di un protocollo smarthome che le aziende possono utilizzare.

Nel corso del tempo, è possibile che ZigBee o Z-Wave dominino l'altro e che i prodotti smarthome si trasformino in uno solo standard per semplificare per qualsiasi cosa, per connettersi a qualsiasi cosa e farlo funzionare, ma per il momento, è ancora un casino.

Il meglio che puoi fare è cercare di ricercare ogni prodotto che acquisti e vedere con cosa è compatibile. Esistono servizi che rendono più semplice per determinati prodotti smarthome il controllo di un altro prodotto che potrebbe non supportare anche in modo nativo. IFTTT è un'opzione popolare, che ti permette di pensare come controllare le luci WeMo con Amazon Echo, cosa che l'eco non può fare in modo nativo. Non è la soluzione migliore con qualsiasi mezzo, ma è almeno un'opzione. Fino a quando le cose non saranno più semplici, dovrai fare le tue ricerche e essere un po 'furbo quando le cose non funzionano.

Immagini di Maximusnd / Bigstock, Michael Sheehan / Flickr


Come personalizzare le notifiche di Google Calendar sul Web

Come personalizzare le notifiche di Google Calendar sul Web

Google Calendar è indubbiamente un potente strumento per gestire tutto, dagli appuntamenti agli orari, ai promemoria (e tutto il resto). Per quanto sia valido per impostazione predefinita, ci sono cose che puoi fare per rendere il suo sistema di notifica ancora migliore. CORRELATO: Come aggiungere il tuo calendario di Google al calendario su macOS Mentre ci stiamo concentrando maggiormente sulle impostazioni web di Calendar, alcune delle modifiche di cui parleremo possono essere inserite nell'app mobile, in modo da non perdere una notifica personalizzata solo perché sei lontano dal tuo PC.

(how-top)

Come riprodurre musica sul tuo Amazon Echo in base alle tue attività

Come riprodurre musica sul tuo Amazon Echo in base alle tue attività

Puoi chiedere ad Alexa di riprodurre musica da un particolare artista o genere, ma trovare la musica giusta per il tuo lavoro o per la caduta addormentato è un po 'più complesso di un semplice genere. Fortunatamente, puoi chiedere ad Alexa la musica in base a quello che stai facendo. Ecco come funziona e per cosa puoi usarlo.

(how-top)