it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Perché Windows vuole riavviarsi così spesso?

Perché Windows vuole riavviarsi così spesso?


Se c'è un reclamo che quasi tutti sembrano avere su Windows, è che vuole riavviarsi così frequentemente. Sia che si tratti di aggiornamenti di Windows o solo durante l'installazione, la disinstallazione o l'aggiornamento del software, Windows richiede spesso il riavvio.

Di solito, Windows deve riavviarsi perché non può modificare i file di sistema mentre vengono utilizzati. Questi file sono bloccati e possono essere modificati solo quando non vengono utilizzati.

Cosa fa il riavvio

Windows non può aggiornare o rimuovere file che sono in uso. Quando Windows Update scarica nuovi aggiornamenti, non può applicarli immediatamente ai file di sistema di Windows. Questi file sono in uso e bloccati contro eventuali modifiche. Per installare effettivamente questi aggiornamenti, Windows deve chiudere la maggior parte del sistema operativo. Windows può quindi riavviare il sistema e caricare i file aggiornati all'avvio.

I riavvii possono essere necessari anche durante l'aggiornamento o la rimozione di determinati tipi di software. Ad esempio, se si utilizza una sorta di programma antivirus o un driver hardware che si aggancia nel sistema, i suoi file verranno caricati nella memoria e protetti dalle modifiche. Durante l'aggiornamento o la rimozione dei file in uso, potrebbe essere necessario riavviare il computer e modificare i file prima dell'avvio completo del sistema.

Riavvio di Windows Update

CORRELATO: Impedisci a Windows di riavviare il PC dopo gli aggiornamenti di Windows

Microsoft rilascia frequentemente patch per Windows, con la maggior parte arrivano su "Patch Tuesday", il secondo martedì di ogni mese. La maggior parte di questi aggiornamenti modifica i file di sistema che non possono essere aggiornati mentre Windows è in esecuzione, quindi richiedono un riavvio. Tuttavia, non tutti gli aggiornamenti di Windows richiedono un riavvio. Ad esempio, gli aggiornamenti per Microsoft Office non dovrebbero richiedere il riavvio: questi file possono essere scaricati dalla memoria riavviando Office.

Windows non richiede il riavvio perché gli aggiornamenti di sicurezza non vengono installati fino a quando non vengono installati. Microsoft ha introdotto dei pop-up che ti infastidiscono nel riavviare il tuo computer e persino riavviare il computer automaticamente agli inizi di Windows XP, quando worm come Blaster, Sasser e Mydoom erano in esecuzione. Microsoft voleva assicurarsi che tutti si riavviassero rapidamente dopo aver ricevuto gli aggiornamenti, in modo da non essere infettati. Gli aggiornamenti non sarebbero di aiuto se le persone aspettavano giorni o settimane prima di riavviarsi e nel frattempo si sono infettati.

Installazione, disinstallazione o aggiornamento del software

I programmi software a volte vogliono riavviare il computer quando si installa, si disinstalla o si aggiorna loro. Ciò può essere dovuto al fatto che utilizzano file di sistema e driver di basso livello che non possono essere aggiornati o rimossi al volo. Ad esempio, supponiamo di aver disinstallato il tuo programma antivirus. Probabilmente il programma di disinstallazione non sarà in grado di rimuovere tutti i file immediatamente, quindi dovrai riavviare. Il programma di disinstallazione pianifica l'eliminazione dei file e Windows eliminerà automaticamente i file al successivo avvio del computer.

Alcuni programmi potrebbero anche voler riavviare il sistema dopo l'installazione. Ad esempio, quando si installa un antivirus, potrebbe essere necessario riavviare immediatamente per poter controllare il processo di avvio. Alcuni driver hardware di basso livello potrebbero richiedere un riavvio prima che possano funzionare. Naturalmente, è anche possibile che alcuni programmi di installazione possano chiederti di riavviarti quando non è realmente necessario.

Come Windows Schedules File si sposta ed elimina al riavvio

Windows offre un'API che gli sviluppatori di applicazioni possono usare per spostare, rinominare, o eliminare un file che è in uso. L'applicazione chiede a Windows di rinominare o spostare un file al successivo riavvio del computer e la richiesta viene scritta nel valore HKLM System CurrentControlSet Control Session Manager PendingFileRenameOperations nel registro. All'avvio di Windows, controlla questa chiave di registro ed esegue tutti i programmi di operazioni sui file richiesti.

CORRELATO: Come eliminare, spostare o rinominare i file bloccati in Windows

È possibile visualizzare l'elenco dei file in sospeso il file cambia e pianifica le tue mosse e cancellazioni usando le utility PendMoves e MoveFile SysInternals. Ciò ti consente di eliminare e spostare file che non puoi eliminare perché sono attualmente in uso. Esistono altre utilità che offrono di spostare o eliminare i file al riavvio e funzionano tutti scrivendo su questa chiave di registro di Windows. Alcune utilità consentono anche di sbloccare i file bloccati e di eliminarli o spostarli, ma questi causeranno problemi se si tenta di sbloccare e modificare i file da cui il sistema dipende.

Che ne è di Linux e altri sistemi operativi?

Se hai mai usato Linux o un altro sistema operativo, probabilmente avrai notato che Windows vuole riavviarsi più spesso di quanto non faccia. Linux semplicemente non ti infastidisce per riavviare come fa Windows, anche dopo aver installato gli aggiornamenti di sistema. Questo è vero, ma non è così semplice.

Su Windows, i file in uso sono normalmente bloccati e non possono essere modificati o cancellati. Su Linux, i file in uso possono normalmente essere modificati o cancellati. Ciò significa che, su un sistema Linux, quei file della libreria di sistema possono essere aggiornati immediatamente senza un riavvio. Qualsiasi file in uso può essere eliminato immediatamente.

CORRELATO: Che cos'è il kernel Linux e cosa fa?

Ecco il trucco: le modifiche non avranno necessariamente effetto fino al riavvio. Ad esempio, se si installa un aggiornamento per una libreria di sistema, i file sul disco verranno immediatamente aggiornati, ma tutti i processi in esecuzione che utilizzano quella libreria continueranno a utilizzare la versione precedente, non sicura. Se si aggiorna un programma, la nuova versione di quel programma non verrà utilizzata fino alla chiusura del programma e al riavvio. Se si installa un nuovo kernel Linux, non si utilizzerà il nuovo kernel finché non si riavvia il computer e si avvia nel nuovo kernel. Ci sono alcuni modi per passare a un nuovo kernel senza riavviare, ma questi generalmente non sono usati nei sistemi Linux di consumo e sono più per server che richiedono il massimo uptime.

In altre parole, un riavvio è spesso ancora necessario per essere sicuri importanti aggiornamenti hanno avuto effetto su Linux. Certo, se stai utilizzando un server e il tempo di attività è importante per te, puoi ovviare alla necessità di aggiornamenti riavviando i processi interessati. Ma, se sei un normale utente desktop, probabilmente vorrai semplicemente riavviare il computer.


La buona notizia è che il riavvio è diventato meno necessario nel tempo. Windows ora può sostituire molti tipi di driver, ad esempio i driver grafici, senza riavviare il sistema. Le moderne funzionalità di sicurezza (come avere Windows Firewall abilitato) hanno reso Windows più sicuro, quindi Windows 8 offre un periodo di prova di tre giorni per il riavvio dopo gli aggiornamenti di Windows.

Image Credit: Anders Sandberg / Flickr


Avvicinati al Cosmo con queste fantastiche App di Astronomia

Avvicinati al Cosmo con queste fantastiche App di Astronomia

Anche se tutti potrebbero non avere la possibilità di avviare la propria impresa spaziale privata a'la SpaceX di Elon Musk, ciò non significa che non ci sono ancora molte esperienze divertenti e interattive che permettono a chiunque disponga di un PC decentemente potente di andare a lampeggiare, volare e sfrecciare attraverso le stelle della Via Lattea e oltre.

(how-to)

Comprensione delle impostazioni sulla privacy di Windows 10

Comprensione delle impostazioni sulla privacy di Windows 10

Windows 8 ha introdotto le impostazioni sulla privacy e Windows 10 ne aggiunge altre. Se sei interessato a proteggere la tua privacy durante l'utilizzo di Windows 10, ti consigliamo di leggere oltre. In Windows 8.1, puoi accedere alle opzioni Privacy dalle impostazioni del PC, che comprendono cinque categorie: Generale, Posizione, Webcam, microfono e altri dispositivi.

(how-to)