it.phhsnews.com


it.phhsnews.com / Come controllare il tuo iPhone o iPad per le app a 32 bit che non funzionano su iOS 11

Come controllare il tuo iPhone o iPad per le app a 32 bit che non funzionano su iOS 11


iPhone e iPad non eseguiranno più app a 32 bit con il rilascio di iOS 11 più tardi nel 2017. Queste app visualizzano attualmente un messaggio che dice che "è necessario essere aggiornati" e che non funzioneranno affatto dopo l'aggiornamento. Ecco come controllare quali app installate cesseranno di funzionare, se presenti.

Come verificare le app a 32 bit

CORRELATE: Novità di iOS 11 per iPhone e iPad, disponibile ora

Quando lanci per la prima volta una di queste vecchie applicazioni a 32 bit su un moderno iPhone o iPad, sarai avvisato. Su iOS 10.3, l'avviso dice che "[Nome app] deve essere aggiornato" e spiega "Questa app non funzionerà con iOS 11. Lo sviluppatore di questa app deve aggiornarlo per migliorarne la compatibilità."

Questo avviso è tornato in iOS 9, pubblicato nel 2015, dove l'avviso era un po 'più mite "[Nome app] Mya rallenta il tuo iPhone o iPad" e ha spiegato "Lo sviluppatore di questa app deve aggiornarlo per migliorarne la compatibilità."

Tuttavia, c'è anche un modo rapido per vedere a colpo d'occhio quale delle app installate non funzionerà più su iOS 11. Basta andare su Impostazioni> Generali> Informazioni su> Applicazioni. Questa schermata elenca le app che sono solo a 32 bit e non funzioneranno su iOS 11. Se non vedi nessuna app qui, sei a posto - tutte le app installate continueranno a funzionare dopo l'aggiornamento a iOS 11.

Perché il supporto di Apple Drop per il software a 32 bit?

Questo cambiamento ha richiesto molto tempo. Apple ha annunciato che le app a 32 bit non sarebbero più supportate in futuro dagli sviluppatori nel 2013, quattro anni fa. A partire dal 2015, il supporto a 64 bit è diventato obbligatorio sia per le nuove app aggiunte ad App Store che per gli aggiornamenti alle app esistenti. Gli sviluppatori di app hanno avuto anni per prepararsi a questo momento.

Ciò significa che le app che risultano incompatibili non sono state aggiornate da anni. Apple vorrebbe abbandonare completamente il supporto a 32 bit, quindi iPhone e iPad non dovranno continuare a supportare le app legacy per sempre. A partire da iOS 11, iPhone e iPad eseguiranno interamente codice a 64 bit. Apple può rimuovere le librerie di compatibilità a 32 bit che occupano spazio aggiuntivo e smettere di spendere tempo a mantenerle.

Questo è diverso dalla strategia che Microsoft utilizza con Windows per mantenere la compatibilità con le versioni precedenti il ​​più a lungo possibile. Apple intende spostare iOS in avanti, ed è compito degli sviluppatori mantenere aggiornate le proprie app. Apple non promette la retrocompatibilità per sempre, sebbene abbia dato agli sviluppatori un avvertimento anni prima di questo cambiamento.

Il tuo unico ricorso: Contatta gli sviluppatori e portali a aggiornare le loro app

La buona notizia è che la stragrande maggioranza di le app sono state aggiornate alle versioni a 64 bit. Se hai app che non sono state aggiornate a 64-bit, fai un salto sull'App Store e dovresti riuscire a trovare una nuova versione o una sostituzione che funzioni bene e sia ancora supportata.

I giochi sono un'altra cosa . Mentre le app possono essere sostituite da qualcosa che funziona in modo simile, ogni gioco è unico. Uno sviluppatore potrebbe aver creato un gioco anni fa e aver cessato l'attività o aver smesso di aggiornare il gioco per un altro motivo. Quando iOS 11 ruota intorno, questi giochi non potranno essere riprodotti sui moderni iPhone e iPad a meno che non siano aggiornati, e molti di loro non lo saranno mai. Potresti avere anni di giochi acquistati che smetteranno di funzionare.

Puoi contattare lo sviluppatore e chiedere loro di aggiornare l'app, se lo desideri. Tocca il nome dell'app nella schermata App Compatibility e vedrai la sua pagina su App Store. Scorri verso il basso nel riquadro dei dettagli e tocca "Sito web per sviluppatori" per accedere al sito web dello sviluppatore, dove potresti essere in grado di contattare lo sviluppatore e richiedere l'aggiornamento dell'app. Potresti anche visualizzare le informazioni di contatto all'interno dell'app.

Tuttavia, molte app non verranno mai aggiornate. È così e basta. se vuoi continuare a utilizzare queste app mentre continui ad aggiornare il tuo iPhone o iPad principale, potresti prendere in considerazione la possibilità di prendere in mano un dispositivo vecchio e usato. Qualsiasi dispositivo che continuerà a funzionare con iOS 10 o iOS 9, come il venerabile iPad 2, iPad mini 1, iPhone 5 o iPod touch (5a generazione) rimarrà bloccato sulla vecchia versione di iOS e continuerà a supportare questi 32- applicazioni bit, che rimarranno disponibili nell'App Store per l'installazione su dispositivi meno recenti. Un vecchio iPad può essere il modo ideale per continuare a giocare a questi giochi o usare app speciali di cui si fa davvero affidamento.

Se non pianifichi di aggrapparti a un dispositivo compatibile, puoi semplicemente giocare quei giochi tutto quello che puoi tra oggi e la data di rilascio di iOS 11 più tardi nel 2017. Solo lo sviluppatore dell'app può veramente risolvere il problema e assicurarsi che continui a funzionare dispositivi moderni.


Come creare un backup avviabile dell'intero Mac su un'unità esterna

Come creare un backup avviabile dell'intero Mac su un'unità esterna

I dischi rigidi sono stressanti. I tuoi file potrebbero essere spariti per sempre, il che è già abbastanza grave, ma non puoi nemmeno utilizzare il Mac fino a quando non ne installi uno nuovo. Se stai lavorando su una scadenza, questo è un problema. Ecco perché dovresti avere un backup avviabile. Con il software giusto puoi creare una copia esterna del tuo sistema macOS che ti dà accesso temporaneo a tutto: i tuoi programmi, i tuoi documenti e tutto il resto.

(how-top)

Come installare Android in VirtualBox

Come installare Android in VirtualBox

Se sei prurito prova Android, ma non necessariamente vuoi utilizzare l'intero computer per l'attività, l'opzione migliore è eseguirla in un macchina virtuale usando VirtualBox. In realtà è abbastanza semplice da configurare e ti offrirà l'esperienza completa di Android nel giro di pochi minuti. Facciamo questa cosa.

(how-top)